Giovedì 31 gennaio, alle ore 15.30, si svolgerà alla piscina comunale “Graziella Campagna”, la cerimonia di inaugurazione del braccio sollevatore per i diversamente abili di cui si doterà l’impianto. L’obiettivo, grazie all’intesa tra il Comune di Messina e l’Associazione Amici di Edy, per dotare la struttura sportiva di viale S. Martino di questo particolare sussidio per l’accompagnamento dallo spogliatoio in vasca dei disabili, è stato centrato grazie alla raccolta di risorse economiche. Con la quarta edizione della “Pedalata contro la Duchenne e Becker”, manifestazione ciclistica cittadina organizzata a gennaio scorso, il giorno dell’Epifania, l’Associazione “Amici di Edy onlus” ha infatti raggiunto due obiettivi prefissati: una parte dei fondi raccolti sono stati destinati al fondo, costituito presso la Parent Project Onlus per la ricerca sulle forme più rare della Distrofia Muscolare di Duchenne e Becker, e il resto hanno permesso di definire le risorse per l’acquisto e messa in opera dell’attrezzatura mobile per il trasporto e il posizionamento di persone diversamente abili in acqua. Uno strumento necessario agli utenti della piscina, con disabilità motorie, per entrare ed uscire dalla vasca con un maggiore grado di autonomia e di sicurezza e svolgere l’attività in modo più sereno e comodo. L’idea di finanziare il progetto era partita l’anno scorso, al momento in cui il Comune di Messina ha deciso di destinare i proventi della vendita del volume “I protagonisti del Palazzo di Città-Messina 1861-2012”, alla realizzazione di una iniziativa a sostegno dei disabili che restasse sul territorio. La collaborazione con il Comune di Messina si è poi concretizzata attraverso un protocollo di intesa siglato recentemente. Gli “Amici di Edy”, continuano nell’azione per migliorare la vivibilità dei disabili nella città, e nel finanziamento della ricerca contro la Duchenne e Becker. Nei suoi 4 anni e mezzo di vita l’Associazione ha finanziato due progetti pilota; creato un fondo presso la Parent Project Onlus, l’organizzazione nazionale dei genitori dei bambini colpiti da Duchenne; ha arredato per l’ospitalità di un bambino degente e del genitore, una stanza del reparto di Neuromuscolare del Policlinico; ha attrezzato con giochi accessibili, la villetta Quasimodo. Alla cerimonia di attivazione dell’ausilio meccanico interverranno il Presidente del Consiglio Comune, Giuseppe Previti, ed i rappresentanti dell’Asd Waterpolo e dell’Associazione “Senza Barriere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove − 6 =