I carabinieri dei Nas di Roma hanno individuato e denunciato un falso medico che, celandosi dietro un fantasioso nickname, attraverso una community web, formulava improbabili diagnosi ed elargiva cure e rimedi potenzialmente dannosi nei confronti di decine di persone afflitte anche da rilevanti patologie. Gli accertamenti avviati presso la community web, volti ad individuare gli indirizzi di collegamento ed eventuali dati anagrafici di registrazione relativi al nickname, hanno consentito di risalire con certezza all’identita’ dello sconosciuto, individuato in una giovane di Latina, tecnico sanitario con la passione della medicina, che non aveva superato il test per l’ammissione al relativo corso di laurea. La giovane e’ stata denunciata per aver esercitato abusivamente la professione sanitaria. I Carabinieri diffidano dal rivolgersi a medici improvvisati e sconosciuti che ”operano” su siti web e consigliano altresi’ di controllare sempre, sui siti degli ordini professionali, l’iscrizione ai rispettivi albi degli operatori sanitari cui ci si rivolge. Sono circa 25 milioni gli italiani che ogni giorno si collegano ad internet. L’80% di questi ricerca consigli medici per cure ”fai da te”. I Carabinieri dei Nas monitorano costantemente i siti web per contrastare presunte attivita’ mediche che possono creare problemi alla salute dei cittadini.

Ilfattoonline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre × 4 =