Sono stati delineati, questa mattina nel corso della conferenza stampa organizzata a bordo della “Palinuro”, nave scuola della Marina Militare Italiana agli ordini del C.F. Giovanni Schiavoni, i dettagli delle manifestazioni previste per la quarta edizione della “Rievocazione storica dello sbarco a Messina di don Giovanni d’Austria”.

All’evento erano presenti le Autorità civili e militari della città di Messina. Giova ricordare l’on. Giuseppe Buzzanca, Sindaco della città di Messina, il Gen. B. Salvatore Favarolo, Capo di Stato Maggiore del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber”, il dott. Carmelo Gugliotta, Questore della Provincia di Messina, il C.V. Antonino Samiani, Comandante dell’Autorità Marittima per la Navigazione nello Stretto di Messina, il dott. Antonino De Simone, Presidente dell’Autorità Portuale di Messina, il C.V. Santi Legrottaglie, Comandante del Distaccamento di Messina della Marina Militare, il Col. Decio Paparoni, Comandante Provinciale di Messina della Guardia di Finanza, il dott. Giuseppe Previti, Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Messina, il prof. Pippo Isgrò, Assessore alle Politiche del Mare del Comune di Messina, il dott. Fortunato Manti, presidente dell’Associazione “Aurora”, l’ing. Gianfrancesco Cremonini, direttore dell’Arsenale Militare di Messina, il C.V. Antonio Musolino comandante della Capitaneria di Porto di Messina, l’ing. Francesco Grillo, rappresentante dell’Agenzia Industrie Difesa, l’architetto Salvatore Scuto, Soprintendente BB.CC.AA di Messina, il C.F. Francesco Capparucci, Comandante del Comando Zona Fari della Sicilia, l’arch. Giuseppe Aveni, dirigente dell’Azienda Foreste Demaniali di Messina, e la prof.ssa Elvira D’Orazio, Preside dell’Istituto di Istruzione Superiore “Antonello” di Messina. Ha preso parte alla conferenza stampa anche il dott. Christos Salamouras, vice sindaco del comune di Nafpaktia (Lepanto), e il dott. Daniele Sferra, addetto alle relazioni internazionali della Marco Polo System di Venezia.

Fulcro della manifestazione la “Rievocazione dello sbarco, il corteo storico e il saluto del Senato Messinese a don Giovanni d’Austria”, evento che avrà luogo domani 4 agosto 2012 con inizio alle ore 17.30. Dal cortile della Dogana, ubicata nel sito ove un tempo sorgeva il Palazzo Reale, partirà lo Stratigò in carrozza diretto a Piazza “Duomo”, dove sarà possibile assistere allo spettacolo degli sbandieratori “La Corte d’Aragona”. Dopo l’incontro dello Stratigò con il Senato e l’arcivescovo mons. Reitana, si formerà il corteo diretto a “Largo Minutoli”. In porto giungerà la flotta di “don Giovanni d’Austria”, con la nave “Palinuro” che simulerà la “Real” (ammiraglia) con a bordo don Giovanni, i suoi capitani, i medici e l’eroina “Maria la Bajladore”, il caicco “Kaptan Yilmaz” sul quale saranno imbarcati i comandanti genovese (Andrea Doria) e veneziani (Sebastiano Venier e Agostino Barbarigo), e le imbarcazioni, con il resto dell’Armata, messe a disposizione dall’Associazione “A FULUA”, dalla Guardia Costiera di Messina, dal Gruppo Aeronavale di Messina della Guardia di Finanza, dal Comando Provinciale di Messina dei Vigili del Fuoco e dalla Società Capieci-Picciotto.

Arrivati in porto avrà luogo lo sbarco di don Giovanni e dell’Armata accolti dal Senato messinese che donerà al condottiero un cavallo bianco. Il Corteo Storico proseguirà fino all’interno della Cittadella Fieristica (l’evento coinciderà con l’inaugurazione della Fiera Campionaria) ove avrà luogo il Saluto del Senato a don Giovanni d’Austria e la benedizione del vescovo all’Armata.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet dedicato alla manifestazione all’indirizzo www.sullerottedilepanto.it .