Partita tra il San Marco e il Guardavalle che si gioca sul neutro di Amantea per la squalifica del campo della formazione cosentina. Una gara che forse è stata sottovalutata da tutta la squadra catanzarese mentre il San Marco, che nelle ultime 15 partite aveva racimolato sola 3 punti, ha portato a casa una vittoria che dà linfa alla classifica e speranze di salvezza diretta all’ambiente rossoblu sebbene consapevoli di avere di fronte degni avversari. Passando alla cronaca, parte bene la squadra cosentina che già al 3′ vede in uscita Occhiuzzi su un tiro di Urso bene appostato nell’area piccola, il portiere si disimpegna con doppia parata in due tempi. Al 5′ è sempre il San Marco che con Conte smista Gerace ma il suo tiro è totalmente fuori. Al 10′ Lorecchio passa filtrante per Bruno che mette di poco fuori. Al 20′ Burgo liberato bene dal proprio compagno di reparto ha la prima e grande occasione della partita: solo di fronte a Catanzariti sguscia il pallone indirizzato verso la porta. Un minuto più tardi, sempre Burgo libera Criniti, ma quest’ultimo manda fuori. Un’altra occasione sempre per Criniti al 35′ quando effettua un fendente verso la porta avversaria, ma la sfera di poco a lato.Al 42′ Dorato colpisce il palo a portiere battuto e diciamo che per la gran mole di gioco creata dal Real San Marco sarebbe sta una beffa passare in svantaggio. Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Il secondo tempo inizia senza alcuna sostituzione e al 7′ e al 20′ è Catanzariti che salva il risultato mandando la sfera in angolo. Al 24′ st sostituzione nelle fila del San Marco fuori Conte per Tuoto, mossa vincente e che permette agli uomini del presidente Belmonte di portare un risultato ben sperante. Il centravanti dalla buone capacità questa volta realizza con un colpo di testa, poco dopo che Principe si era visto togliere il pallone dalla rete colpendo la traversa. Dalla mezzora in poi il volto della partita cambia, il San Marco a difendere ordinatamente la sua rete ed il Guardavalle ad incalzare sia con punizioni e sia con incursioni.Al 41′ tiro dalla distanza di Riitano e il portiere para senza problemi. Al 46′ Catanzariti salva il risultato. Nonostante i sette minuti di recupero dati dal direttore di gara dopo il tempo regolamentare, il Guardavalle non riesce a scardinare il fortino cosentino, ma sarebbe stato troppo per aver giocato una partita a metà.

 

 

REAL SAN MARCO: Catanzariti 7, Carlucci 6, De Rose 6, Principe 6,5, Salerno sv (14′ pt A. Esposito 6), De Luca 6, Staffa 6 (47′ st Vasso sv) Lorecchio 6, Gerace 6, Conte 6,5 (24′ st Tuoto 8), Urso 6,5. In panchina: Muto, L. Esposito, Ciardullo Raimondi. Allenatore: Lio

 

GUARDAVALLE: Occhiuzzi 6, Barillaro 6, Tedesco 6 (25′ st Andreacchio sv), Papaleo 6 (55′ st Sanzo sv), Arona 6, Nesci 6, Criniti 6,5 (30′ st Rava sv), Pistinizzi 6,5, Dorato 6, Riitano 6,5 Burgo 6,5.

 

ARBITRO: Michienzi di Lamezia Terme (Assistenti Torchia e Olivadoti di Lamezia Terme)

 

MARCATORE: 25′ st Tuoto

NOTE: giornata soleggiata. Tribuna vuota per effetto dell’incontro a porte chiuse. Ammoniti: Catanzariti Gerace, Urso, Arona, Riitano. Angoli 2-6. Recupero: (4′ pt; 6’+1′ st)

Fonte: fcguardavalle.it