25Dopo sette riunioni abbiano concluso la ricognizione dei fondi assegnati alla città di Messina (come alle altre 13 città metropolitane) da 8 programmi e misure regionali e statali per un importo complessivo di oltre 500 milioni di euro.

Lo Afferma il Sindaco Cateno De Luca che continua: <<I programmi: Patto per Messina , Pon Metro 2014-2020, Poc Metro, Agenda Urbana ITI, Pon Inclusione, Pac Anziani, Pac Infanzia, L. 328 Piani di Zona. Totale volume finanziamenti € 508.979.000,00

Le criticità più ricorrenti:

1. Inesistenza dei progetti;

2. Mancanza di un disegno di strategia urbana, assenza di una pianificazione, inesistenza di procedure di monitoraggio, valutazione e controllo della spesa.

3. Spesa non oltre il 5% e molto al di sotto della media nazionale;

4. Mancanza di un’azione sinergica tra i dipartimenti responsabili al fine di evitare frammentazione di progetti o progetti simili,

5. mancanza di integrazione tra i vari programmi e la spesa corrente comunale;

6. Obiettivi che non rispecchiano le criticità, i bisogni e le necessità della comunità;

7. Assenza di una visione strategia di lungo periodo;

Soluzioni ed obiettivi della nostra rimodulazione:

A. Creazione di un dipartimento con personale interno per la pianificazione strategica e la progettazione:

B. Razionalizzazione di tutte le risorse programmate orientando a principi di efficacia e efficienza, eliminazione delle azioni non utili e concentrazione delle risorse per macro obiettivi;

C. Alleggerimento della spesa corrente e consequenziale economie di bilancio;

D. Aumento della spesa in investimenti con effetto moltiplicatore per l’economia locale e riduzione della spesa in servizi;

E. Accelerazione della spesa ai fini del rispetto dei target previsti e conseguimento soglia premiale e conseguenti risorse aggiuntive.>>