Primo impegno ufficiale in Coppa Italia dilettanti, ieri, per l’Asd Brancaleone (categoria: Promozione) e l’Asd Bovalinese 1911 (categoria: Eccellenza). Com’era facile prevedere i padroni di casa di mister Alberto Criaco, tecnico navigato e ben preparato, hanno avuto vita facile contro la formazione bovalinese guidata da un altro mister dalle indubbie qualità tecnico tattiche, Maurizio Panarello, che poco ha potuto fare per contrastare i più completi e rodati padroni di casa. Infatti, ricordiamo che la formazione bovalinese è scesa in campo ampiamente rimaneggiata ed incompleta nei ranghi, frutto di una situazione “clamorosa” che l’ha vista prima sull’orlo del baratro (titolo e società consegnate a metà luglio nelle mani del Sindaco) e poi, grazie al ripensamento dell’attuale dirigenza cui si sarebbero affiancati altri soci di cui ancora però non si conoscono i nomi, si è potuto salvare il salvabile ossia titolo e categoria, ma ciò ha comportato, ovviamente, dei notevoli ritardi sia nella campagna acquisti che solo ora è entrata nel vivo (entro mercoledì prossimo saranno 6/7 i giocatori in arrivo di cui la maggior parte provenienti dall’Argentina, tre erano già ieri a bordo campo) ed una preparazione che ha ancora molte incognite una su tutte il campo d’allenamento che da quanto è dato sapere sarà quello dell’Asd Bianco, mentre le partite ufficiali casalinghe, causa il perdurare dell’indisponibilità del “Lollò Cartisano”, saranno disputate presso il “Macrì” di Locri.

Ma veniamo all’incontro che quasi interamente è stato dominato dal Brancaleone anche se a tratti la Bovalinese ha mostrato discrete trame di gioco ma poca consistenza in avanti. La partita si è sbloccata al 16’ p.t. grazie ad un’acrobazia di Trimboli che in semirovesciata, dopo un ben lancio di Galletta proveniente dall’out destro, batte l’incolpevole Panarello. Il raddoppio arriva al 37’ p.t. con G. Galletta che deposita in rete al termine di una bella azione corale d’attacco. Il canovaccio nella ripresa non cambia, Brancaleone sempre avanti e Bovalinese che cerca di limitare i danni, in questo tentativo buona la prestazione del reparto difensivo con Placanica in testa che spesso ha cercato con i suoi lanci lunghi di dare il via al contrattacco. A chiudere la partita ci ha pensato, dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, il giovane Virgara che scaraventa in rete un pallone proveniente da un calcio d’angolo. Fino alla fine nessun altro sussulto ed incontro che si chiude sul 3-0 per i padroni di casa. Sul match ha pesato, come già detto, il condizionamento dovuto all’incompletezza dell’organico bovalinese, una situazione da “cantiere aperto” che preoccupa e non poco i tifosi amaranto. Fiduciosa invece la società che con i nuovi innesti che avverranno nel giro di qualche giorno sono certi di risollevare le sorti del team per affrontare al meglio la stagione agonistica che è già iniziata.

Al termine dell’incontro abbiamo raccolto il pensiero dei due mister:

Mister Alberto Criaco (Asd Brancaleone): “Abbiamo disputato una buona partita anche perché siamo riusciti a mettere in atto tutto quello che avevamo preparato in settimana nel corso degli allenamenti, infatti non è un caso che due dei tre goal realizzati sono frutto di schemi ampiamenti provati. Per quanto riguarda gli avversari, di cui premetto che sono un tifoso avendo vissuto diversi anni quella realtà sportiva con i risultati che sono sotto gli occhi di tutto, mi sento di dire che la prova di oggi non era attendibile perché è ancora una squadra in costruzione e si vede. Ma su questo sono fiducioso perché mister Panarello saprà forgiare una buona squadra per affrontare in maniera degna il campionato che li aspetta. Per quanto riguarda noi non ci nascondiamo, partiamo convinti di doverci giocare il campionato con altre 2/3 squadre sapendo che alla fine sarà una sola a prevalere ed a guadagnare l’Eccellenza, noi stiamo lavorando sodo proprio per questo.  Per quanto riguarda il modulo adottato che a volte può apparire spregiudicato, dico che ormai sono diversi anni che lo applico pur sapendo che ogni tanto si rischia qualcosa ma di contro ho i riscontri che mi aspetto dai miei giocatori in termini di goal ed azioni pericolose che possono portare alla rete e questo mi soddisfa ampiamente”

Mister Maurizio Panarello (Asd Bovalinese): “Purtroppo noi siamo partiti da pochi giorni e tanti di quelli che sono scesi in campo nel prossimo futuro magari non faranno parte del progetto, ci tengo a rimarcare il fatto che tutti i giocatori erano stati svincolati e quindi poter allestire una formazione non è stato certamente facile. Siamo venuti qui per rispettare l’impegno che ci vede ai nastri di partenza di questa Coppa Italia e per rispetto anche del Brancaleone di cui sapevamo già la forza. Tutto sommato non abbiamo fatto malissimo, visti gli uomini che sono scesi in campo.  In settimana contiamo di completare l’organico con l’arrivo di 7/8 calciatori  e poter affrontare cosi la prima giornata di campionato.  Sono altrettanto convinto che la città di Bovalino deve dire grazie a questa società che ha salvato il titolo e la storia della squadra, una storia fatta di ben 110 anni che tutti ricordiamo sempre con grande affetto. La salvezza sarà certamente un’impresa mega galattica perché se vediamo come siamo partiti non si può dire altrimenti. Conquistare una salvezza che al momento sembra improbabile rappresenterà certamente, come già detto, un’impresa storica, ma noi ce la metteremo tutta per realizzare questo sogno che non è solo nostro ma di tutta una città. Ripeto, la partita di oggi non fa testo, nonostante ciò ho avuto dei riscontri positivi su almeno 5/6 elementi che mi hanno convinto e mi fanno ben sperare per il futuro. Ho accettato questo impegno gravoso esclusivamente per l’amore che mi lega da sempre a questa società ed a questi colori e non certamente per soldi. Sul futuro sono pienamente fiducioso e sono certo che la società riuscirà a completare l’organico per affrontare in maniera dignitosa la stagione, nel frattempo speriamo che presto potremo allenarci nel nostro stadio in attesa di avere buone notizie per la ristrutturazione consistente dello stadio per come merita la società e la città intera. Ci tengo anche a fare un appello ai tifosi ma non solo, affinchè anche sui social si contribuisca fattivamente a fare il bene della Bovalinese…stateci vicini!”

Le formazioni: 

Asd Brancaleone: Morabito L. s.v.; De Leo 7 (46’Favasuli 6,5); Morabito P. 7; Tuscano G. 6,5; Barbaro 7; Nucera 6,5; Galletta G. 7,5 (49’ Borrello 6, 83’ Squillace 6,5); Galletta S. 7 (71’ Pereira 6,5); Virgara 7; Rubertà 7 (51’ Galletta D. 6,5); Trimboli 7,5. All. A. Criaco 8

Asd Bovalinese: Panarello 6; Pipicella 6,5; Mazzone 6; Placanica 6,5; Giampaolo 5,5 (47’ Di Napoli 6); Futia 6; Logozzo 6; Cinanni 6; Avarello 6; Manganaro 6; Pedrini 6. All, M. Panarello 6

Arbitro: Macrina di Reggio Calabria 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque × = 15