Dopo la pausa del 2020, nel mese di Agosto 2021, il Muse Festival è tornato a far rivivere l’area denominata Borg@rte nel centro storico Girifalco. Nonostante le restrizioni e le limitazione anti-contagio da Covid-19 imposte per gli eventi, nel mese di agosto 2021 l’associazione Connecting Europe ha promosso 4 serate di musica, arte, cultura e aggregazione sociale nella splendida cornice di Borg@rte. Quest’anno, con la novità di accompagnare le esibizioni e gli appuntamenti del festival con le dirette su Radio BorgArte-Girifalco progetto di web radio che partirà con la programmazione nel mese di settembre 2021.
Il festival è partito martedì 3 Agosto 2021 con la serata “Pino Vitaliano & Friends” serata nella quale il docente, filosofo e scrittore Pino Vitaliano si è alternato sul palco con esibizioni e sketch teatrali, letture, concerti musicali, dibattiti con più di 20 ospiti quali attori, musicisti, fotografi, scrittori, cantanti, docenti . Tra gli altri ricordiamo il maestro Franco Suppa della Binghillo Blues Band e direttore artistico del festival “Jazz e Vento” di Cortale, l’attore Antonio Marinaro, il prof. Ulderico Nisticò, il duo chitarra e fisarmonica Antonio Canneto e Roberto Viscomi, la fotografa Lidja Musso, il cantautore di musica tradizionale Rocco Cristofaro e tanti altri.

Venerdì 6 Agosto il palco del festival  ha visto l’esibizione di “Luca Filastro Jazz Trio” gruppo composto da Luca Filasto, Emanuele Zappia e
Vincenzo Florio, rispettivamente al piano, contrabbasso e batteria, veri e propri veterani della scienza Jazz-Swing italiana , di a base a Roma ma attivi nei principali centri dedicati al genere. Creata dal pianista, band leader e arrangiatore Luca Filastro, la band ha proposto un repertorio di standard miscelati a brani originali. Count Basie, Duke Ellington, Lester Young, Fats Waller, Dizzy Gillespie, Hank Jones sono solo alcuni dei grandi jazzisti a cui la formazione ha fatto riferimento e omaggio sul palco del festival.
Il Terzo appuntamento di Muse Festival IV svoltosi il 13 Agosto , è stato ricco di ospiti ed esibizioni dedicati al cantautorato e alla musica leggera.  Iniziato con l’artista Sigh Prole ,accompagnato da Francesco Vitaliano alle chitarre che hanno spaziato con i propro brani inediti e cover dall’indie alla trap, alla musica italiana e internazionale.

Successivamente, si è esibito Danilo Lico accompagnato da Antonio Freno al piano e Claudio Francia alla chitarra e beatbox con brani inediti e arraggiamenti musicali swing, jazz, bossanova, facendo riferimenti e richiami alla musica italiana pop e a cantautori come Fabrizio De Andrè e cantanti moderni come Mannarino.

Il festival si è concluso martedì 24 Agosto in occasione della Festa dell’Ottava di San Rocco di Girifalco, con l’esibizione della band “Elvis & other Stories” composta dal leader e intrattenitore “Francesco Varano” alla voce, Raffaele Maruca e Sergio Davoli alle chitarre, Raffaele di Lorenzo al basso e Alessandro D’amico alla batteria. Uno show veramente esilarante e coinvolgente, non solo per il repertorio e alla qualità dei musicisti della band che proposto i classici del rock and roll e di altri generi anni 50-60-70 come Elvis, Chuck Berry, Little Richard e Paul Anka, ma anche grazie alla presenza scenica e alle doti di intrattenitore del leader e di tutti i componenti del gruppo.

Un ringraziamento speciale a tutte le persone e al pubblico che ha partecipanti ai 4 eventi nonostante le limitazioni e restrizioni anti-Covid 19 vigenti, a tutti gli ospiti e artisti che si sono alternati in queste sere d’estate sul palco del MUSE FESTIVAL, Pino Vitaliano, Luca Filastro Trio, Danilo Lico, Sigh Prole e Elvis & Other Stories, al Comune e alla Proloco di Girifalco e alle attività commerciali che hanno creduto e sostenuto fortemente l’iniziativa.

Continuate a seguirci sulle nostre pagine social e quelle di Radio Borg@rte per rimanere aggiornati sulle prossime iniziative autunnali e invernali dell’associazione!

Sul festival  e sul progetto Europeo “M.U.S.E.”

Dopo il successo della prima edizione del 2018 che ha coinvolto 30 partecipanti al Erasmus+ “M.U.S.E. “ finanziato dal programma Erasmus+ attraverso l’Agenzia Nazionale Giovani ANG, provenienti da Grecia, Ungheria, Senegal, Gambia , Iraq, Italia , che hanno trascorso una settimana in Calabria per ideare e progettare progetti come il Festival che possano contribuire all’inclusione sociale dei giovani svantaggiati delle aree sottosviluppate europee, l’Associazione  Connecting Europe, con il patrocinio del Comune  e della Proloco di Girifalco, dell’Agenzia Nazionale Giovani ANG,  ha inteso promuovere ogni anno l’iniziativa denominata “M.U.S.E. Festival– Musica come ispirazione per l’unione, la solidarietà e la responsabilizzazione Sociale “, interamente dedicata alla musica intesa come strumento di promozione dell’inclusione sociale  giovani con minori opportunità economiche a rischio di dispersione sociale, nonché alla valorizzazione culturale e artistica dei luoghi compresi nell’area denominata Borg@rte, in località pioppi Vecchi a Girifalco con serate, in un’ottica di prospettiva di crescita condivisa con tutto il territorio regionale.
Ogni anno vengono organizzate attività varie che si articolano con cadenza settimanale nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre : convegni di approfondimento, laboratori e workshop sulla musica tradizionale calabrese, concerti e concorsi musicali, teatro, esposizioni artistiche varie, proiezioni video, degustazioni di prodotti tipici,  in forza di accordi con le società, le associazioni di volontariato del territorio .

Durante il progetto MUSE è stato realizzato “”E se la mia vita fosse la tua?” , video-cortometraggio di sensibilizzazione sulle storie di migranti e rifugiati che ha riscosso notevole successo sul web,  realizzato dallo staff dell’ Ass. Culturale Kinema, MEET Project Coop Sociale, diretti da Barbara Rosanò, Maicol Gigliotti, Antonio Pintimalli, Asmara Bassetti all’interno di un laboratorio del progetto Europeo “Erasmus+ “”M.U.S..E. – Music as inspiration for Union, Solidarity and social Empowerment” (“M.U.S.E. – La Musica come ispirazione per l’unione, la solidarietà e la responsabilizzazione sociale”) “organizzato dall’associazione Connecting Europe di Girifalco.

Il video, è nato dall’idea da alcuni partecipanti allo scambio Erasmus+ “M.U..S.E.”  provenienti da Grecia , Ungheria e Italia  e da alcuni ospiti dei centri sprar “L’Approdo ” di Girifalco e Gasperina Il tema centrale è stato quella di inserire nel video le proprie storie, confrontarle e raccontarle scambiando i propri volti e le proprie vite . al fine di promuovere una cultura sensibile capace di rompere le barriere, gli stereotipi e i pregiudizi che molto spesso dividono i popoli e i paesi.