(Foto dal web) – Il più “furbo” della combriccola si è posizionato sul cofano dell’Opel Corsa guidata dall’amico. Questo fenomeno di ragazzo, dal cervello extrafine, si teneva stretto dallo specchietto retrovisore! Premio Nobel all’intelligenza. Voleva provare l’emozione… Gli altri scaltroni, oltre a quello alla guida dell’auto, erano in sella a sei scooter. Ecco la sfida allora: motorini contro autovettura. Una corsa a dir poco spericolata, inventata alle 0,45 della notte tra sabato e domenica scorsi. Non in una sperduta via di periferia, ma nella centralissima via Cavour. Gli agenti del Nucleo decoro della Polizia municipale hanno evitato il peggio bloccando i giovani “figli di papà”, quasi tutti minorenni. Sono stati per il momento multati, ma nelle prossime ore potrebbero scattare le denunce.(t.c.)

Fonte: Gazzetta del Sud del 6.09.2011

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× quattro = 20