angelidicartaDomani pomeriggio, giovedì 16, alle ore 18.30, si inaugurerà al Palacultura la mostra “Angeli di carta”, promossa sino al 22 gennaio, nell’ambito delle manifestazioni per il Natale degli Angeli. La mostra, che sarà aperta alla presenza del sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, dell’assessore all’arredo urbano, Elvira Amata e del soprintendente ai beni culturali e ambientali di Messina, arch. Salvatore Scuto, è un itinerario attraverso l’iconografia angelica, riprodotta in opere a stampa e manoscritte dei secoli scorsi, che è stata curata dalla dott.ssa Melina Prestipino, dirigente dell’Unità Operativa per i beni bibliografici e archivistici della Soprintendenza, ed allestita da Nunzio Laganà con le foto di Elisabetta Saija. L’esposizione potrà essere visitata dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, ed oltre alla Soprintendenza, vi partecipano il Museo Interdisciplinare Maria Accascina, il Gabinetto di Lettura, la Biblioteca Painiana, la Biblioteca Provinciale dei Frati Minori dei Cappuccini, la Biblioteca P. M. Allegra dei Frati Minori del Convento S. Maria degli Angeli. In particolare, tra le opere esposte, vanno segnalate quelle prodotte dall’editoria messinese, con le pregevoli incisioni di Placido Donia, Filippo Juvara, Paolo Filocamo. Di rilievo anche le edizioni cinquecentesche della Bibbia e della Divina Commedia; della prima sarà esposta anche l’edizione milanese, pubblicata nel 1880 dalla casa editrice Treves, con le litografie del famoso incisore Gustave Dorè. Una riproduzione ottocentesca in fac-simile della pregevole Gerusalemme liberata, stampata a Venezia nel 1745 per i tipi di Giambattista Albrizzi, con le incisioni di Giambattista Piazzetta, appartenente al Fondo De Pasquale, attualmente presso la Soprintendenza, rende omaggio alla pittura veneta tardo-barocca.

cittadimessina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 2 = quattro