377 identificati in 76 siti ferroviari con l’impiego di circa 100 uomini: questo è il bilancio  della 3^ operazione “Rail Safe Day”.  L’azione della Polizia Ferroviaria è costante, anche al fine di prevenire e reprimere i comportamenti scorretti, in ambito ferroviario, spesso causa di investimenti anche mortali a causa del mancato rispetto delle basilari regole di sicurezza.

La giornata di ieri, 21 aprile, è stata dedicata a livello nazionale, alla prevenzione e repressione di pratiche pericolose come l’attraversamento dei binari o dei passaggi a livello chiusi, il superamento della linea gialla in attesa dei treni o la “moda” di effettuare selfie estremi.  Grazie ai controlli effettuati nelle stazioni, ai passaggi a livello e lungo la linea ferroviaria siciliana, non si è registrato alcun evento critico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque + = 10