Nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Laura Tringali, si è tenuta oggi la cerimonia conclusiva del Premio “Nicholas Green”, il bambino americano ucciso nel ’94 sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria.

Per l’anno scolastico 2020/2021, il tema del concorso, finanziato dall’Assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale e rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado, é stato “La solidarietà umana ed, in particolare, la donazione di organi per fini di trapianto”. All’evento hanno preso parte la Dirigente dell’Ufficio VIII Istruzione dell’Ambito Territoriale di Messina Ornella Riccio, insieme alla referente del settore e organizzatrice dell’iniziativa dott.ssa Agata Tringali; il Presidente provinciale AIDO Messina – Associazione Italiana Donazione Organi Agostino Mallamace; i professori Anna Di Natale, Marcella Millimaggi e Guglielmo Bambino; il Presidente della Sezione Territoriale Messina Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Giuseppe Terranova; i docenti componenti la Commissione giudicatrice; e gli studenti degli istituti scolastici vincitori del premio.

“L’occasione di oggi – ha sottolineato l’Assessore Tringali – rappresenta un segnale concreto di una memoria che non svanisce, un atto d’amore che la famiglia Green ha manifestato donando gli organi di Nicholas affinchè altre persone avrebbero potuto continuare a vivere.

Attraverso questo annuale premio che coinvolge il mondo scolastico auspico una sensibilizzazione sempre più ampia e incisiva e per questa ragione ringrazio i docenti per l’importante compito volto a svegliare le coscienze delle giovani generazioni al fine di promuovere la cultura del dono e del trapianto degli organi”.

Come previsto dal bando regionale, sono stati nove i premi assegnati, tutti ex aequo, rispettivamente tre premi da 350 euro per gli studenti della scuola primaria, tre premi da 600 euro per gli studenti della scuola secondaria di primo grado e tre premi da 700 euro per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado.


Di seguito i vincitori dell’edizione 2020/2021 del Premio “Nicholas Green”:

  • Scuola primaria: Gabriele Todaro (classe III A – I.C. “G. Catalfamo” – Messina);
  • Scuola primaria: Adriana Oliva (classe III B I.C. Paradiso – Messina);
  • Scuola primaria: tutti gli studenti delle classi IV A e IV B (I.C. “E. Drago”- Messina);
    Scuola Secondaria di primo grado: Corrente-Garcia-Alessi (I.C. “E. Vittorini” – Messina);
  • Scuola Secondaria di primo grado: Giulia Zullo (classe III A – I.C. Francavilla di Sicilia);
  • Scuola Secondaria di primo grado: Federica Cacciola Molica (classe III E – I.C. Villafranca Tirrena);
  • Scuola Secondaria di secondo grado: Chiara Ferro (classe III A – I.I.S. “La Farina – Basile” – Messina);
  • Scuola Secondaria di secondo grado: Carmen Venuti e Gabriele Spiguzza ( classe IV A grafico – I.I.S. “Antonello” – Messina);
  • Scuola Secondaria di secondo grado: Maria Krizia Parisi ( classe V C – Liceo “Archimede – Messina).


Nel corso della cerimonia, inoltre, fuori concorso, per iniziativa di privati donatori, sono state attribuite sei borse di studio del valore di 100 euro ciascuna, in memoria di Emanuela Algeri, la studentessa della Facoltà di Farmacia che il 3 agosto del 2011 perse la vita in un fatale incidente stradale in Tangenziale sul viadotto Trapani, ed anche in questa tragica circostanza i familiari acconsentirono di donare gli organi.

A ricevere il premio Emanuela Algeri gli studenti Mariel Jane Magtibay, Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “Boer Verona Trento” per un elaborato grafico-pittorico; per la Scuola Secondaria di primo grado, Sarah Fabiana Bombaci e Elena Albano, rispettivamente per una poesia ed un elaborato grafico-pittorico, dell’Istituto Comprensivo “Villa Lina Ritiro”; Marika Russo, elaborato grafico-pittorico, dell’Istituto Comprensivo “S. D’Arrigo” di Venetico; e Dorotea Faraci, elaborato grafico-pittorico, dell’Istituto Comprensivo di Villafranca Tirrena; infine per la Scuola Secondaria di secondo grado, Carola Colajanni, testo narrativo, del Liceo “G. Maurolico” di Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto + 5 =