carabinieri32I carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Catanzaro, tramite un comunicato stampa, fanno sapere che a conclusione di una complessa attività d’indagine, coadiuvati da militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria e della Compagnia di Soverato, hanno tratto in arresto il latitante Origlia Domenico, di anni 53, affiliato di rilievo della cosca Gallace – Gallelli, operante nei comuni di Badolato e Guardavalle, con ramificazioni in Lazio e Lombardia.

Lo stesso, latitante dal mese di luglio dello scorso anno, quando era stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso ed estorsione aggravata, veniva rintracciato presso la propria abitazione sita nel comune di Guardavalle.

Nel corso dell’operazione presso la stessa abitazione sono state rinvenute varie stanze segrete, utilizzate dal latitante e dotate di ogni bene di prima necessità, compreso un accurato sistema di videosorveglianza dell’intera villa.

L’uomo, in virtù della brillante organizzazione del servizio, svolto in perfetta simbiosi tra tutti i militari intervenuti, non ha opposto alcuna resistenza e veniva associato presso la Casa Circondariale di Catanzaro – Siano.

L’Origlia era sfuggito all’operazione “Itaca”, condotta nel luglio 2013 dai militari del Reparto Operativo di Catanzaro, che aveva portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari a carico di presunti capi e gregari del predetto clan Gallace – Gallelli operante nel basso Jonio catanzarese, a cui venivano contestati, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, usura, stupefacenti e armi.

La cattura dell’Origlia rappresenta un nuovo successo dell’Arma dei Carabinieri di Catanzaro nella ricerca dei latitanti e segue, a distanza di pochi mesi, altro successo costituito dalla cattura di Gallace Cosimo Damiano , considerato reggente dell’omonima cosca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 × quattro =