A.Op.T. Riviera e Borghi degli Angeli comunica agli organi di stampa regionali che in data odierna, assieme al supporto ed alla sottoscrizione di quasi altri 40 soggetti/associazioni/organizzazioni calabresi, ha formalmente inviato a mezzo PEC alla Regione Calabria (e per conoscenza al Ministero per il Sud e Coesione Territoriale) una richiesta-sollecito ad avanzare propria formale istanza per l’assegnazione della relativa quota-parte ministeriale del “Fondo sperimentale formazione turistica esperienziale”, utile alla futura formazione di almeno n.50 operatori di Turismo Esperienziale Professionale nei vari territori della Calabria.

Di seguito il testio integrale della richiesta: <<La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro per il Sud e la Coesione territoriale con Decreto 10/06/2021 pubblicato in GU n.179 del 28/07/2021 ha istituito ed avviato il Fondo sperimentale formazione turistica esperienziale.
Al momento, tra le Regioni del Sud, solo la Regione Abruzzo ha formalmente avanzato istanza per l’assegnazione della propria quota-parte del suddetto fondo sperimentale per la formazione dei propri operatori turistici.
L’Italia, le Regioni del Sud e soprattutto la Calabria hanno bisogno di operatori turistici professionalizzati nel Turismo Esperienziale.

Per gli scriventi il Turismo Esperienziale, settore-segmento su cui si lavora concretamente ed attivamente da anni nei vari territori calabresi, può e deve essere considerato un vero e proprio sistema possibile di rilancio del turismo nella nostra regione, sia sul profilo dell’internazionalizzazione sia su quello dell’effettiva destagionalizzazione.

Di recente, in tanti abbiamo partecipato sia ai webinar “Narrazioni sul Turismo Esperienziale in Calabria” – realizzati online durante la scorsa primavera – sia al convegno “Turismo Esperienziale in Calabria: un sistema possibile?” del 29/30 Novembre scorsi, promossi ed organizzati dal Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria.

“Il turismo esperienziale trasforma l’idea della vacanza: non è più vacanza da trascorrere, ma da vivere. Un tipo di turismo alternativo, contraddistinto dalle emozioni, che porta a rileggere i territori. I territori del turismo esperienziale sono i nuovi spazi turistici che molto spesso sono considerati marginali rispetto all’attrattiva delle grandi destinazioni. Sono i borghi, i piccoli paesi, le aree interne (verdi e rurali) in cui l’autenticità, la forza di una tradizione identitaria sono esperiti. Il turismo esperienziale deve essere inteso come una forma di turismo che si focalizza sul fornire ad una persona un’esperienza quanto più possibile immersiva all’interno di un territorio, cercando di creare una relazione profonda tra il turista e la storia, la popolazione e la cultura della meta scelta”.

Considerato tutto ciò, vista l’importanza dell’opportunità che offre il suddetto Fondo Sperimentale istituito da Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro per il Sud e la Coesione territoriale;

Si invita e sollecita la Regione Calabria ad avanzare propria formale istanza per l’assegnazione della relativa quota-parte ministeriale utile alla futura formazione di n.50 operatori ti Turismo Esperienziale Professionale nei vari territori della Calabria.

Con la presente si sollecita, inoltre, i responsabili della Regione Calabria a prendere in seria considerazione, prima dell’avvio del procedimento di adesione ufficiale al fondo – così come descritto dall’articolo 6 del Decreto 10/06/2021 – una strutturata e capillare azione di comunicazione e coinvolgimento degli attori di mercato e dei portatori di interesse attivi nel settore e nei vari territori provinciali. In questo modo i vari punti della delibera di Giunta regionale, definiti dall’art.6 del Decreto, verrebbero co-valutati e co-decisi insieme a chi, quotidianamente, vive le problematiche e le opportunità del turismo esperienziale in Calabria; si eviterebbe inoltre di avviare i già noti processi di assegnazione dei fondi, fino ad ora poco impattanti perché, evidentemente, non coordinati né supportati da chi, – tra mille difficoltà, realisticamente e concretamente – opera con passione e dedizione nel settore turistico.

Sicuri di un Vostro positivo riscontro Vi ringraziamo anticipatamente.

Calabria, lì 22/12/2021

Firme/Sottoscrizioni

  • A.Op.T. Riviera e Borghi degli Angeli, Francesco Leto

Con il supporto e le adesioni dei seguenti sottoscrittori:

  • BorgoSlow, Stefania Emmanuele
  • Destinazione Sila, Daniele Donnici
  • Unione Nazionale Pro Loco d’Italia – UNPLI Calabria, Filippo Capellupo
  • Eimì Experience, Paola Antonietta Scuticchio
  • Associazione Guide Ufficiali del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Luca Lombardi
  • AIGAE – Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – Coordinamento Calabria, Andrea Laurenzano
  • “La Rivoluzione delle Seppie” – Belmonte, Gerardo Cleto
  • Società Cooperativa “San Leo”, Domenico Cuppari
  • Associazione “Calabria Condivisa”, Francesco Liotti
  • Cooperativa Agricola “Nido di Seta” – San Floro, Domenico Vivino
  • A.P.S. Progetti Ospitali – “Destinazione Nicotera”, Francesco Biacca
  • Inspirational Travel Company, Silvia Salmeri e Nicola Barbuto
  • “Travel Calabria” by Agenzia Viaggi Ferdinandea, Fernando Cossari
  • Centro Territoriale Europeo srl, Pietro Curatola
  • Jacurso da Vivere ed Imparare, Rosamaria Limardi
  • Trekking Stilaro, Giorgio Pascolo
  • Associazione Cammino Basiliano, Carmine Lupia
  • Vita Calabra Tours, Danilo Verta
  • We Walk South Italy, Eliana De Salvo
  • Catasta Pollino, Manuela Laiacona
  • Memo Tour, Gianluca Colaci
  • Naturaliter – Agenzia di viaggi a piedi, Andrea Laurenzano
  • Associazione “Tra chjiazza, rughi e carriari” – Maida, Franco Pulitano
  • Gruppo Promozione Territoriale “Kalabria Experience”, Carmine Verduci
  • Associazione “Un posto di Calabria”, Simone Sorbara
  • Associazione Turistica “Syrleto Valley” – Guardavalle, Pasquale Perronace
  • “Menzalora” Società Cooperativa Sociale, Rocco Ceravolo
  • Associazione “Il Giardino di Morgana”, Domenico Guarna
  • Associazione Turistica e Culturale “Quadrifoglio” – Molochio, Giuseppe Luci
  • Associazione “Boschetto Fiorito”, Pietro Varacalli
  • Archeoclub d’Italia “Toco-Carìa” – Girifalco, Ines Caliò
  • APS Magna Grecia, Stefano Scuncia
  • Calabria Contatto, Giuseppe Valerio Guzzi
  • Associazione “La Piazza” – Cleto, Ivan Arella
  • Associazione “Asfalantea” – Zungri, Maria Francesca Crudo
  • Terre Ioniche APS, Nicola Romeo Arena