cantelloIl consigliere comunale di Sicilia Vera invita i colleghi a votare una delibera lui tesso ha proposto. Il decreto Legge 1° luglio 2009 n. 78 – ai più noto come decreto anticrisi – prevede, fra le altre misure, anche la possibilità di estendere ai Comuni la facoltà di avvalersi della “rottamazione dei ruoli ” per le sanzioni amministrative pecuniarie al Codice della Strada.

Il consigliere comunale Ivano Cantello – vicino al deputato regionale Cateno De Luca, fondatore del gruppo Sicila Vera, al quale Cantello ha immediatamente aderito – ha deciso di presentare sull’argomento una proposta di delibera di indirizzo, «per dare mandato agli uffici finanziari di redigere una specifica proposta di deliberazione, avente il seguente atto di indirizzo da sottoporre al Consiglio Comunale che preveda di avvalersi della facoltà prevista dal suddetto decreto».

Al fine di garantire il “pagamento agevolato” per i verbali di violazione delle norme del Codice della strada elevati entro il 31 dicembre 2004,

divenuti titolo esecutivo, l’esponente politico propone « di consentire ai debitori di estinguere il debito provvedendo al pagamento di una somma pari al minimo della sanzione pecuniaria amministrativa prevista per ogni singola norma violata; delle spese di procedimento e notifica del verbale; di un aggio per l’agente della riscossione pari al quattro per cento del riscosso e delle somme dovute allo stesso agente a titolo di rimborso per le spese sostenute per le procedure esecutive effettuate e per i diritti di notifica della cartella;

e, al contempo, prevedere tempi e modalità operative di attuazione del pagamento agevolato».

A tal proposito, Cantello sottolinea che «tante sono le Città che stanno mettendo in atto questa esperienza per l’attuazione della norma approvata prima dell’estate scorsa con il decreto anticrisi» e chiede quindi «agli Uffici di verificare se sussistono le condizioni per una sanatoria delle multe anche nella nostra città ».

«Questa città – scrive ancora il consigliere comunale – ha voglia di tentare di voltare pagina e questo potrebbe essere un primo passo».

Cantello rimanda, poi, il confronto politico al Consiglio comunale «che avrà modo di ragionare con serenità sull’opportunità del provvedimento anche in vista della prossima discussione sul sistema Bilancio». «Dobbiamo valutare seriamente – continua – se in tempi di crisi non sia opportuno sfruttare questa possibilità offerta dal decreto anticrisi. Opportunità che dovrebbe confortata dal lavoro degli uffici che dovranno calcolare l’importo che potrebbe ovviamente arrivare alle casse comunali».

Il consigliere di Sicilia Vera conclude il suo documento sottolineando che sarebbe «importante accelerare i tempi in vista della prossima approvazione del Bilancio di Previsione la cui bozza ancora stenta ad essere partorita e ad arrivare alle Commissioni Consiliari competenti, per il confronto e l’indirizzo che i partiti politici vorranno contribuire a dare. »

Tempostretto.it -Danila La Torre

0 pensiero su “Nel decreto anticrisi ‘agevolazioni’ sul pagamento delle multe per violazioni al Codice della strada. Cantello: « Il Comune si adegui»”
  1. Finalmente. Grazie maresciallo Crugliano. Guardavalle era diventato un paese invivibile e sembrava che nessuno vedesse niente. Moto che sfrecciavano a 100 km all’ora sul corso in cento e moto che facevano gare a guardavalle marina, per non parlare poi delle moto che viaggiavano in controsenso in estate quando c’era il divieto d’accesso da piazza Immacolata. Grazie Maresciallo, grazie perchè facendo così ha salvato sicuramente qualche vita umana, infatti il casco come dice l’articolo non lo usava nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


due + 5 =