coppa-del-mondoPrima di raggiungere il Sudafrica, la coppa del mondo di calcio – quella vinta dalla nazionale azzurra nella finale di Berlino del 2006 – si è fermata ad Isca, nel salone degli studi televisivi Open Space della cittadina jonica. Ad accoglierla gli alunni delle scuole locali e numerosi curiosi, che hanno atteso l’arrivo del prestigioso trofeo dall’aeroporto di Lamezia Terme. Assieme alle autorità locali, tra cui il sindaco di Isca Pierfrancesco Mirarchi, in qualità di organizzatore, e quello di Montauro Leo Procopio, anche il delegato della Federazione italiana giuoco calcio, Francesco Cola. Proprio quest’ultimo ha spiegato la consuetudine legata alla vittoria di un mondiale di calcio, con la coppa che fa il giro delle varie regioni, per coinvolgere e unire le persone nel nome dello sport. Una sorta di “collante” dell’unità nazionale e uno strumento utile per avvicinare anche i più giovani, senz’altro attratti dal massimo simbolo calcistico. L’evento è stato patrocinato dall’assessorato provinciale allo Sport, guidato da Salvatore Garito. La Coppa, dopo aver fatto tappa ad Isca, raggiungerà ancora le città di Torino e Roma, prima di partire alla volta del Sudafrica, dove sarà contesa nei prossimi Mondiali di calcio che si disputeranno quest’estate.(f.r.)

Gazzetta del Sud del 24.3.2010 – Foto dal web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 1 =