capodanno202 Gennaio 2010 – Nonostante siano passate quarantotto ore dalla conclusione de “L’Estate a Capodanno”, non accenna a placarsi l’onda lunga di euforia ed enetusiasmo che ha accompagnato l’evento clou in la Calabria per la notte di San Silvestro. E non potrebbe essere altrimenti.Numeri da capogiro, ma divertimento senza problemi per le oltre 8500 persone presenti alla serata. Quello che doveva essere l’evento per eccellenza, ha vissuto momenti indimenticabili per tutti i presenti, grazie ai magnifici ospiti della serata, come Francesco Sarzi che fino all’alba ha trascinato in pista migliaia di persone con la sua simpatia travolgente. Come Camila, la cui bellezza ha aperto nel migliore dei modi il 2010 calabrese, come Selen, simpatica, cortese con tutti i suoi fan e bravissima dj. Come, soprattutto, Alex Gaudino: la star de L’Estate a Capodanno non ha tradito le attese e per due ore ha letteralmente fatto esplodere il Gran Teatro Le Fontane con tutti i suoi più grandi successi: alle prime note della bellissima “Destination Calabria”, poi, diciassettemila mani al cielo, luci su tutta la sala e un dirompente urlo collettivo. Poi il sound dei migliori djs locali: deep house, house commerciale, revival, anni ’90, un po’ di tutto insomma per soddisfare ogni ospite, per farcapodanno2divertire tutti quanti, con la sala che non ha accennato a svuotarsi se non alle nove del mattino del 1 gennaio. Un evento senza precedenti, insomma, una serata unica e indimenticabile, una serata in cui chi c’era si è divertito in tutta sicurezza e tranquillità, una serata in cui chi non c’era ha mancato un appuntamento irripetibile. La soddisfazione è chiaramente leggibile sui volti degli organizzatori a fine serata: “Volevamo fare di questa serata un qualcosa di indimenticabile – hanno spiegato in coro i responsabili del Tempio di Atlantide, del Villablanca e del Caligula – per dimostrare che non ci può essere rivalità fra tre locali così importanti, ma solo una grande possibilità di collaborazione.

Ilfattoonline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


6 − = tre