prete-collettoLui, H.A., sacerdote di 38 anni originario del Camerun, vice parroco della parrocchia di San Giacomo Apostolo in Cerchiara di Calabria; lei, una donna sposata, residente in Piana di Cerchiara con un marito parzialmente inabile e con un matrimonio in crisi. Giovedì santo il sacerdote, che doveva concelebrare e partecipare ai riti della settimana santa, si rende irreperibile. Lo cercano ovunque. Ci si rende conto che anche la signora, sulle cui generalità vi è il massimo riserbo, risulta irreperibile. Nel frattempo prende corpo anche la notizia che don H.A., prima di andar via da Cerchiara, abbia sottratto soldi alla parrocchia. Pur in assenza di alcuna denuncia in merito, questo, insieme con l’allarme creato per la sparizione del prelato, fa si che i carabinieri della Stazione di Cerchiara, agli ordini del maresciallo Scaringello, avviino le indagini per trovare il sacerdote e, di conseguenza, escludere o affermare l’ipotesi di reato legata alla sottrazione indebita. La ricerca delle forze dell’ordine durano solo qualche giorno. La domenica di Pasqua i militari dell’Arma rintracciano il sacerdote a Frascineto. Lo trovano davanti casa della donna, tranquillamente intento a chiacchierare con lei, insieme ad altri familiari della signora. Epilogo della vicenda. Don H.A. si cosparge il capo di cenere. Quale provvedimento abbia assunto il vescovo di Cassano, Bertolone, nei confronti del sacerdote, al momento non è dato sapere. Don H.A. venne ordinato sacerdote dall’allora vescovo della Diocesi di Cassano, monsignore Domenico Graziani, oggi vescovo a Crotone. Fu poi Bertolone a inviarlo come vice parroco nella comunità di San Giacomo apostolo in Cerchiara. Con la notizia di quanto accaduto, ormai di dominio pubblico, non si sa come evolverà la sua esperienza sacerdotale, non escludendo, a priori, anche l’ipotesi del perdono in caso di serio pentimento.

ilfattoonline.com

2 pensiero su “Cerchiara, sacerdote ritrovato a casa di una donna”
  1. Scrivo a nome della Comunità di S.Maria in Stelle che qualche anno fa ha trovato ospitalità presso il vostro paese e che ha conosciuto da vicino la vostra splendida realtà.
    Vi supplichiamo, non mollate! non mollate! non mollate!
    Tutti gli ostacoli che vi mettono di traverso sono la prova più lampante che siete sulla strada giusta.
    Siete una grande speranza di cambiamento non solo per il Sud, ma anche e soprattutto per questo nostro Nord sazio di benessere, ma così povero di Valori.

  2. Scrivo a nome della Comunità di S.Maria in Stelle che qualche anno fa ha trovato ospitalità presso il vostro paese e che ha conosciuto da vicino la vostra splendida realtà.
    Vi supplichiamo, non mollate! non mollate! non mollate!
    Tutti gli ostacoli che vi mettono di traverso sono la prova più lampante che siete sulla strada giusta.
    Siete una grande speranza di cambiamento non solo per il Sud, ma anche e soprattutto per questo nostro Nord sazio di benessere, ma così povero di Valori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 + = sei