Via libera allo strumento per la stima, la progettazione e la realizzazione delle opere pubbliche

La Giunta regionale della Calabria ha approvato la “Proposta di aggiornamento del prezzario dei Lavori pubblici della Calabria, anno 2021”.

STRUMENTO OPERATIVO

«In attuazione del decreto legislativo n. 50/2016 “Codice Appalti” – spiega l’assessorato alle Infrastrutture –, è stato approvato l’aggiornamento del Prezzario regionale dei lavori pubblici, da predisporsi annualmente a cura delle Regioni, quale strumento operativo di riferimento per la stima preventiva, la progettazione e la realizzazione di opere pubbliche».

«ALLINEATI A RESTO D’ITALIA»

Per l’assessore Domenica Catalfamo si tratta di un «importante risultato, che consente alla Regione Calabria, dopo cinque anni, di allinearsi con il resto d’Italia, aggiornando un prezzario datato 2016 nonostante l’obbligo di procedere a tale azione annualmente. La pubblicazione si colloca in un momento storico molto delicato in cui emerge l’impellenza di rilanciare l’economia anche attraverso la fondamentale componente delle costruzioni edilizie».

«AZIONE PRIORITARIA»

«Ritenuto l’aggiornamento del Prezzario azione prioritaria per una efficace valutazione di un’opera in termini, reali e aggiornati, di quantità e qualità – aggiunge l’assessore –, il percorso che ha condotto a questo risultato è stato concretamente avviato con la delibera di Giunta n.210 del 28 luglio 2020, con cui è stata prevista la riorganizzazione dell’Osservatorio regionale sui prezzi, strumento tecnico-gestionale della Regione Calabria finalizzato allo svolgimento delle attività di verifica, valutazione, implementazione e modifica del Prezzario regionale del settore dei Lavori pubblici».

«LAVORO CONDIVISO»

«Attraverso l’Osservatorio – specifica l’assessorato –, nel pieno perseguimento di una azione amministrativa improntata all’efficacia, all’efficienza e alla trasparenza, e nell’ambito di una politica volta anche a favorire l’operatività delle realtà imprenditoriali calabresi, il lavoro svolto è stato ampiamente condiviso con istituzioni, enti e organizzazioni, con specifiche iniziative di promozione e di assistenza tecnica in completa comunione di intenti, nel rispetto delle competenze e dei diversi ruoli istituzionali propri di ciascun soggetto».

«MIGLIORI SOLUZIONI»

«Con l’aggiornamento del Prezzario non solo viene superato il contingente inadempimento, ma si ottiene – dichiara Catalfamo – un documento concretamente adeguato alla normativa attuale, dotato, ad esempio, delle voci per gli oneri derivanti dall’emergenza Covid che hanno fortemente condizionato le attività di cantiere e delle voci Cam (Criteri ambientali minimi), necessari per l’individuazione della migliore soluzione progettuale sotto il profilo ambientale lungo il ciclo di vita».

«ELEMENTO INNOVATIVO»

L’assessore, inoltre, evidenzia che «come apprezzato anche in sede delle riunioni della conferenza delle regioni sul tema, l’elemento fortemente innovativo rispetto al passato, è la condivisione e la sinergia operativa sia nella fase di elaborazione sia nella successiva fase di possibile continuo aggiornamento. Il documento prodotto verrà infatti pubblicato su una piattaforma web sulla quale ciascuno potrà dare il proprio contributo per il perfezionamento dello stesso. Al termine di questa fase l’Osservatorio, costituito e innovato nel luglio 2020, potrà definitivamente validare il Prezziario 2021 che potrà quindi avere efficacia già dal settembre prossimo».

I RINGRAZIAMENTI

«Un ringraziamento – conclude Catalfamo – agli uffici del mio assessorato e ai componenti dell’Osservatorio (Ance e rappresentanti ministero Infrastrutture-Sovrintendenza-Ordini professionali-Anci) e tutti coloro che hanno contribuito alla stesura di questo fondamentale documento strategico».

Il Prezzario dei Lavori pubblici, nell’ottica della dematerializzazione, è pubblicato sul sito istituzionale della Regione Calabria ed è liberamente consultabile, nonché scaricabile.

«Si auspica – aggiunge l’assessorato – che il documento approvato possa rappresentare per tutti gli operatori del nostro territorio un importante strumento che trovi la propria valenza non solo nell’efficacia dei contenuti ma anche nelle caratteristiche di flessibilità che lo rendono suscettibile dei necessari costanti aggiornamenti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ cinque = 8