I popoli del mondo pare che non abbiano ancora percepito i venti di guerra globale che spirano sempre più forti e minacciosi. Sembrano annichiliti pure i popoli europei che su tale fronte sono i più vicini e prossimi; e già stanno pagando le conseguenze dell’atroce conflitto in Ucraina. Bisogna fermare l’avanzare di tale follia!

Così, l’Università delle Generazioni invia tutte le Nazioni a volersi mobilitare contro la guerra Russia-Ucraina, contro tutte le guerre, affinché gli arsenali militari vengano rottamati e si crei un’industria ed una economia di pace, visto pure che bisogna fronteggiare con la massima urgenza pure quei cambiamenti climatici che rischiano di significare per il nostro pianeta gli stessi rischi della guerra più devastante.

Perciò, tutte le piazza del mondo manifestino contro la guerra Russia-Ucraina (che rischia di allargarsi fino a diventare la terza follia mondiale), contro tutte le guerre! Specialmente le Nazioni democratiche possono fermare i propri governanti e farli ragionare sulla migliore opportunità della pace che valga pure alla difesa dell’Umanità contro i flagelli del clima. Non c’è tempo da perdere” Tutti in piazza il primo maggio, che è pure la giornata del lavoro e dei lavoratori e sia per sempre il giorno della pace tra tutti i popoli!

Un appello particolare a coloro che sono genitori e che, per missione umana e divina, devono proteggere e difendere i propri figli da un futuro terzo conflitto mondiale! Sia l’imminente primo maggio soprattutto la giornata dei genitori e, in particolare delle mamme! Tutti i piazza il primo maggio per non dover piangere poi lacrime di dolore e di rimorso per non aver difeso la pace, la propria dignità e il futuro dei figli!