internet10.01.2010 – L’assessore al Bilancio pensa ad un sistema premianteper i dirigenti con il quale legare risultati a obiettivi.  Oltre milletrecento richieste di “download” da siti Internet tipo “E-mule” “Youtube” ed altri nel periodo che va dal 23 dicembre all’8 gennaio; bilancio di previsione invariato rispetto all’anno 2009; maggior attenzione al rilancio dell’eco-museo marino; maggior attenzione per la manutenzione della città; contenimento della spesa per quanto riguarda gli spettacoli; possibilità concreta di stabilizzazione lavorativa per quattro unità di lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità; ottimo risultato per la regolarità contributiva, infatti sono stati incassati circa 20.000 euro, nel periodo che va dal 9 dicembre all’ 8 gennaio. Questi i primi risultati raggiunti dall’assessore alle Finanze e Personale, Salvatore Riccio (Udc), che in una nota chiarisce le linee guida impartite ai diversi responsabili di settore e, nello stesso tempo, traccia un primo riscontro oggettivo delle nuove normative emanate prima delle festività natalizie. «In poco meno di un mese – afferma Riccio – è stato possibile ottenere risultati ragguardevoli su più fronti. A partire dal bilancio di previsione che sostanzialmente rimarrà invariato rispetto al 2009, con nuovi e significativi indirizzi che saranno dati ai dirigenti di settore. Per loro sarà previsto un sistema premiante erogato a obiettivi raggiunti, sull’espletamento delle pratiche in itinere, tipo il piano spiaggia e il piano strutturale comunale. Altra novità riguarda la possibilità di far lavorare almeno due dipendenti anche il sabato mattina, senza aumento di spesa e dopo aver sentito il parere dei sindacati. L’idea dovrebbe concretizzarsi nel medio e lungo periodo. In buona sostanza – rimarca Salvatore Riccio – obiettivo dell’amministrazione è quello di mantenere gli uffici aperti al pubblico di sabato mattina». Degno di nota, il risultato conseguito dalla restrizione per i dipendenti di navigare su Internet. Da controlli effettuati sul server centrale, Riccio è riuscito a bloccare oltre milletrecento richieste di “download” provenienti dai diversi uffici. Ottenendo in tal modo un minore intasamento di linea e tutta una serie di benefici. Le richieste riguardano siti dove è possibile scaricare musica, chat e filmati video in genere. Una sorta di super controllore, quasi come il “Brunetta” di Soverato, Riccio sembra avere le idee chiare e intenzionato a cambiare il “modus operandi” dei dipendenti. Merita attenzione, anche, il risparmio di circa il quaranta per cento, previsto nel nuovo bilancio, frutto di tagli per le manifestazioni estive e contenzioso con i legali. Brillante performance anche per la tanto discussa direttiva che l’assessore Riccio aveva emanato, nei giorni scorsi, in tema di regolarità contributiva per le aziende che prestano servizi in favore del Comune. Grazie a ciò sono stati incassati circa venti mila euro in trenta giorni. Un altro aspetto importante è quello della stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità: «Nei prossimi mesi andranno in pensione due unità e ciò permetterà all’ente di stabilizzare quattro unità di precari, ovviamente, non a tempo pieno ma part-time». Non solo il “Brunetta” di Soverato, Riccio, ma anche un assessore disposto a premiare e incentivare i dirigenti che porteranno a termine le pratiche inevase e un attento osservatore delle dinamiche che ruotano intorno all’universo precariato.

Gazzetta del Sud del 10.01.2010 – Cesare Barone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = cinque