15 gennaio 2010 – “Gasperina e dintorni – Storia Arte e Natura” è il titolo del libro di Mario Voci che è stato presentato nei giorni scorsi nella sala consiliare del Comune di Soverato. Ad illustrare il contenuto del volume, oltre al suo autore, il sindaco Raffaele Mancini, gli architetti Antonio Zizzi e Giuliana De Fazio. Mancini, che vanta origini natali di Gasperina, ha spiegato che nella stesura del libro si nota non solo l’amore verso il paese, ma anche il lavoro scientifico, che offre riferimenti storici di tutto il comprensorio, in quanto anticamente la comunità di Gasperina era la più vasta. Le origini della cittadina sono molto antiche, come attestano alcune fonti in cui il toponimo è menzionato a partire dalla fine del secolo XI, in età normanna. Anche in un diploma del 1091 appariva il suo nome. Ha aperto i lavori l’architetto Zizzi, che ha posto l’accento sull’importanza del centro di Gasperina nell’antichità, tempo in cui Soverato doveva ancora espandersi. Quello di Voci è stato un lavoro lungo , durato dieci anni di ricerca. L’autore ha affermato che non esiste una storia dei comuni calabresi, bensì esiste una storia che riguarda tutti i comuni. Bellissime le immagini proiettate, che invitano a visitare questi luoghi, in cui tutto ha il sapore della storia e del sacrificio dei nostri avi. Il libro verrà presentato in modo itinerante in tutti i comuni limitrofi.

Gazzetta del Sud del 15 gennaio 2010 – Maria Anita Chiefari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + uno =