Soverato si prepara ad adeguarsi alle disposizioni regolamentate dalla legge 69/2009 in materia di organizzazione e management locali. Ieri nei locali comunali si è svolto l’incontro che ha concluso la prima fase progettuale propedeutica alla disposizione del servizio in corso di emanazione che disporrà la pubblicazione e trasmissione delle sole determinazioni che saranno state preventivamente registrate nel server comunale. Sarà così presto attivo il servizio Albo pretorio on line. Il tutto nasce da un progetto avviato per rispondere alle recenti innovazioni legislative introdotte dall’articolo 32 della legge sopracitata, che reca disposizioni finalizzate all’eliminazione degli sprechi collegati al mantenimento delle pubblicazioni legali in forma cartacea, riconoscendo, a decorrere dal primo gennaio 2010, effetto di “pubblicità legale agli atti e provvedimenti pubblicati dalle amministrazioni e dagli enti pubblici sui propri siti informatici o su quelli di altre amministrazioni ed enti pubblici obbligati e disponendo che le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non abbiano più valore dalla stessa data”. Un processo che cambierà il modo di gestione degli enti locali che dal 2013 subiranno un’altra piccola rivoluzione allorché la stessa disciplina si applicherà alla pubblicazione relativa ai provvedimenti su procedure di evidenza pubblica e bilanci. Hanno partecipato all’incontro i responsabili dei settori interessati con i rappresentanti della Sinapsys srl. Il primo incontro si era tenuto il 18 gennaio.(s.a.)

Gazzetta del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre + 3 =