scopelliti elezioniIl neo-governatore della Calabria è entusiasta per un vero e proprio trionfo che va ben oltre le previsioni più favorevoli. Loiero: “Sconfitta netta ma non comprendo i motivi”

“Da domani inizia la vera sfida: è un impegno difficile ma affascinante. Sarà una stagione esaltante, affronteremo con grande coraggio i problemi della Calabria. Questa è la nostra terra, abbiamo deciso di vivere qui, e questo grande risultato dimostra un punto di partenza. La Calabria adesso guarderà al Mediterraneo, allo sviluppo che potrà darci benessere proprio grazie alla nostra baricentricità nell’area Mediterranea”: così Giuseppe Scopelliti, governatore della Calabria, ha commentato il successo elettorale presso il coordinamento Regionale del Pdl a Reggio Calabria dov’è stato accolto da oltre mille entusiasti simpatizzanti.

Il neo-governatore è intervenuto sul tema della sanità, incalzato dalle domande dei giornalisti: “manderemo a casa tutti i manager della sanità che hanno dimostrato incompetenza. Non esisteranno più clientele e amicizie, premieremo gente di qualità mettendo da parte logiche perverse. La salute dei cittadini non è nè di destra nè di sinistra, vigerà l’unico criterio della meritocrazia”.

Scopelliti è il primo reggino a diventare Presidente della Regione Calabria nella storia, e con i suoi 44 anni è anche il Governatore più giovane di sempre.

“E’ una sconfitta che non si presta ad interpretazioni. Ma non riesco a rinvenirne le cause. Abbiamo avuto conflitti interni incredibili e siamo partiti in ritardo, ma non e’ sufficiente, ci deve essere stato qualcos’altro che ha attraversato le menti dei calabresi”. Lo ha detto invece il presidente uscente della Regione Calabria, Agazio Loiero, commentando con i giornalisti, nella sede del suo comitato elettorale, i dati sulle elezioni che lo vedono nettamente in svantaggio rispetto al candidato del Pdl, Giuseppe Scopelliti.

Tempostretto.it – Peppe Caridi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 4 = venti otto