Immagine dal web

In apertura dei lavori, e su proposta del sindaco Gerardo Frustaci, l’assise ha espresso solidarietà a don Antonio Vattiata, parroco della frazione Pannaconi di Cessaniti e componente di “Libera”, per l’intimidazione subita nei giorni scorsi. I consiglieri hanno poi individuato le commissioni indispensabili deliberando per la conferma di quella edilizia e sostituito (senza la partecipazione dell’opposizione) il componente dimissionario (avv. Salvino Greco) con l’ing. Salvatore Frustaci. La minoranza ha espresso voto contrario dopo aver chiesto l’adeguamento del regolamento edilizio e dopo aver presentato una pregiudiziale (respinta) per non trattare l’argomento. All’unanimità è stato approvato il nuovo atto costitutivo e il nuovo statuto dell’Unione dei Comuni che – ha sottolineato il sindaco – amplia il suo ambito di intervento e consente la partecipazione del vicesindaco alle riunioni di Giunta nel caso di assenza del sindaco. Altra novità è l’ingresso di Davoli nell’Unione. L’assise, inoltre, è stata chiamata ad esaminare e approvare i tre schemi di convenzione per la gestione associata del servizio sociale (unanimità), delle funzioni di polizia locale e amministrativa (contraria la minoranza) e del servizio di depurazione nei Comuni di Badolato, Isca e S. Andrea, anche in questa circostanza il gruppo “Primavera Andreolese ha votato contro.(m.r.)

Gazzetta del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro + 8 =