vigili nuovi arriviLe assunzioni volute da Buzzanca con determina firmata come commissario delegato per l’emergenza traffico. Crisafulli è dirigente vicario e vicecomandante: sotto il suo controllo le sezioni contravvenzioni, trasmissioni radio, centrale operativa, servizi tecnici e Zanca. La Rosa commissario capo, ufficiale di collegamento con le Forze dell’ordine Il cambiamento c’è e si vede. Le novità ai vertici del corpo di Polizia municipale sono importanti, alla luce delle due nuove assunzioni volute da Giuseppe Buzzanca e messe nero su bianco con determina n. 60 O.P.C.M. (Ordinanza della presidenza del Consiglio dei ministri) del 18 dicembre scorso, firmate dal sindaco nella qualità di commissario delegato per l’emergenza traffico. I famosi poteri speciali, l’altroieri del prefetto, da poco più di un anno in mano a Buzzanca. I due nuovi arrivi, assunti per un anno, hanno fatto discutere nei giorni scorsi, creando un piccolo caso politico che probabilmente non si è ancora spento. Ma al di là delle diatribe, andiamo alla sostanza e vediamo cosa cambia tra i Vigili urbani. Non è avvenuto, va ricordato, quanto fino a poco più di un mese fa pareva in procinto di accadere: il cambio della guardia al Comando, con Calogero Ferlisi che sembrava pronto a dirigere il Contenzioso di Palazzo Zanca. Quella operazione è saltata, ma dal 1 gennaio scorso Ferlisi avrà accanto a sé un vice più un altro funzionario, che in sostanza sarà il “vice del vice”, se ci perdonate il gioco di parole. Marco Crisafulli, fino al 31 dicembre comandante della Polizia municipale di Barcellona, dal 1 gennaio è dirigente vicario e vice comandante dei Vigili urbani di Messina, numero due di Ferlisi in tutto e per tutto. Sotto il suo controllo passa la direzione dei seguenti settori: sezione contravvenzioni, centrale operativa, reparto trasmissioni radio, sezione servizi tecnici, sezione Zanca, Pronto intervento e viabilità, Polizia amministrativa. A Ferlisi rimangono, comunque, le funzioni di coordinamento, la cosiddetta “amministrazione” della Polizia municipale. Carmelo La Rosa, l’altra “new entry”, anche lui proveniente da Barcellona, è stato assunto “in posizione di comando”, con qualifica di Commissario capo, assegnato all’ufficio del vice comandante (che avrà sede alla caserma Di Maio). In particolare dal 1 gennaio La Rosa è ufficiale di collegamento con le Forze dell’Ordine e gli altri soggetti istituzionali, “secondo le disposizioni impartite dal vicario (Crisafulli, ndr) sulla base delle esigenze di servizio”.

Tempostretto.it – Sebastiano Caspanello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 4 = venti otto