tg5Una dimenticanza può capitare, ma se dimentichi il neo-Governatore Scopelliti nel pezzo del Tg5 sull’attesa “Affruntata-bis” di Sant’Onofrio, se ti chiami Valentina Loiero e sei anche la figlia di Agazio, allora il tuo operato finisce dritto nel marasma dell’agone politico. La svista è stata segnalata in una dura nota dal neoconsigliere regionale Fausto Orsomarso: “Nel servizio andato in onda ieri sul Tg5, relativo allo svolgimento dell’Affruntata a Sant’Onofrio” – scrive Orsomarso – “è incredibilmente sparito il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti. Mentre le altre testate presenti, hanno riportato correttamente la presenza dell’on Scopelliti, il Tg5 se ne è letteralmente dimenticato. Conoscendo la professionalità e la correttezza con la quale si muovono i giornalisti di questa prestigiosa testata” – continua la nota di Orsomarso – ” la sorpresa è stata enorme . Non ha alcun senso , nel redigere il reportage su una cerimonia religiosa svoltasi con una settimana di ritardo a causa delle gravi aggressioni compiute dalla mafia, omettere di registrare la vicinanza della massima espressione istituzionale che rappresentava simbolicamente la vicinanza tutti i calabresi al mondo della Chiesa. A firmare il pezzo , però” – sigmatizza il consigliere del Pdl – “è stata Valentina Loiero, figlia dell’ex governatore , sonoramente sconfitto il 28 e 29 marzo scorsi dallo stesso Scopelliti . Non possiamo pensare” – conclude Orsomarso – “che la dott.ssa Loiero sia stata spinta da una ingiustificabile revanche familiare nella redazione del servizio. Una grave caduta di stile con relativa violazione deontologica che è opportuno censurare e denunciare pubblicamente , affinchè non abbia più a ripetersi”

Strill.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre − = 1