calcio3

Nel match-clou della giornata il Bocale del mister Arcidiaco vede interrompersi la lunga striscia positiva di risultati che lo avevano portato anche ad agganciare due settimane or sono la vetta, da stasera distante ben sette lunghezze.A violare il “Campoli” è stato il Guardavalle di Riitano, confermatosi con pieno merito leader del girone B di Promozione,al termine di una sfida vibrante, ricca di colpi di scena,ben giocata da entrambe le compagini e che ha fatto divertire il folto pubblico presente sugli spalti;i padroni di casa non possono far altro che recriminare per la colossale occasione materializzatasi nei primi 45′ di gioco,ovvero il penalty procurato da Artuso e incredibilmente sciupato da Saviano,che avrebbe potuto imprimere una svolta forse decisiva alla gara ed anche alla stagione dei reggini, nonchè per il fatto di aver disputato la ripresa in superiorità numerica a causa dell’espulsione comminata a Mammolenti ed essersi fatti infilzare dal bomber Staglianò(dodicesimo centro stagionale),risultato essere il migliore in campo tra gli ospiti e capace di tenere in apprensione l’intera retroguardia locale.I catanzaresi hanno certamente fatto valere un maggior tasso tecnico unito all’esperienza indiscussa degli elementi più rappresentativi ed a un’ invidiabile organizzazione di gioco, riuscendo a far correre pochi pericoli all’ottimo Parrotta,autore di un intervento salva risultato su una conclusione a pochi minuti dal fischio finale di Artuso,ancora una volta positivo;il Bocale invece ha con tutta probabilità avvertito più del lecito l’alta posta in palio oggi,aspetto peraltro comprensibile vista la giovane età di gran parte della rosa,affrontando la partita non con la stessa serenità dimostrata nelle precedenti esibizioni interne,e di conseguenza ne hanno risentito le trame di gioco,troppo prevedibili per gli esperti difensori ospiti,con un lavoro poco redditizio svolto sugli esterni, anche se Catalano nel complesso non ha demeritato,ed ovviamente la costruzione di nitide palle-gol,davvero “latitanti”.
L’auspicio è che la battuta d’arresto odierna non implichi contraccolpi pericolosi per Saviano e compagni,ai quali occorre tributare i giusti meriti per un campionato che finora è andato ben aldilà delle più rosee aspettative,grazie anche all’ottimo lavoro svolto da mister Arcidiaco;la sfida di domenica prossima in quel di Marina di Gioiosa sarà l’occasione per il pronto riscatto,cercando di rafforzare l’attuale posizionamento in chiave play-off ma non disperando ancora di poter riagganciare il treno del vertice di classifica;il Guardavalle viceversa riceverà la Mamertresilicese voglioso di riscattare la sconfitta dell’andata e,naturalmente, di consolidare il ruolo di battistrada.
Pasquale Imbalzano

tuttosportcalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre × = 3