img_8411Le istituzioni incontrano i cittadini: in ascolto delle istanze popolari della seconda Circoscrizione. Un’Amministrazione vicina ai bisogni dei propri cittadini, quella che si è dimostrata venerdì pomeriggio organizzando l’ennesimo incontro ufficiale della Giunta comunale con le Circoscrizioni, in questo caso l’appuntamento era con la II Municipalità. Gli abitanti di aree della zona sud, come Pistunina – Zafferia – Santa Lucia – CEP – Contesse – Minissale – S. Filippo Inferiore – S. Filippo Superiore – Unrra – Rione Taormina – ZIR – Rione Gazzi (Quadrilatero compreso tra la via Bonsignore, Via Consolare Valeria, Via Oreto e Via Bonino), hanno esposto le criticità locali attraverso una relazione appositamente stilata dal Consiglio circoscrizionale.

img_8423Secondo quanto è emerso allo sviluppo edilizio del territorio negli ultimi vent’anni non ha fatto seguito un’idonea realizzazione di infrastrutture e collegamenti decenti.

Le precedenti amministrazioni, affermano i politici della zona, sono rimaste sorde alle emergenze locali, parzialmente ridotte solo dagli ausili delle parrocchie e centri educativi territoriali.

Tra le richieste del quartiere vi sono:

• il rafforzamento delle scuole, con la proposta di adoperare anche le strutture già presenti nel territorio ed abbandonate nel degrado;

• l’istituzione di un presidio di legalità nel quartiere, anche in virtù della microcriminalità dilagante;

• la diffusione di servizi socioeducativi; l’impiego di impianti sportivi presenti ma in stato di abbandono, come il campo di calcio a cinque posto vicino alle cosiddette case arcobaleno;

• l’avvio di attività di protezione civile per la messa in sicurezza dei torrenti Zafferia, San Filippo e Gazzi.

img_8463Il dialogo ha avuto inizio proprio con Davide Siracusano, Presidente della 2^ Circoscrizione, il quale ha espresso un ringraziamento ufficiale verso il CdA dell’AMAM, che ha risolto alcune problematiche territoriali, e verso l’assessore Minutoli, che ha ridato il giusto valore alle aree del Villaggio Urra e di Santa Lucia sopra Contesse. Prima di dar parola ai cittadini, Siracusano ha enfatizzato l’importanza delle scuole e dei progetti in serbo per esse, come la proposta di un maggior numero di sedi, ad esempio un asilo nido comunale realizzabile presso il Palazzo Saja del villaggio CEP.

20190329_212835In seguito, il vicesindaco Salvatore Mondello è intervenuto affermando di dare inizio al primo di numerosi incontri con la cittadinanza, volendo istituire un tavolo permanente con cadenza probabilmente trimestrale, al fine di fornire una nuova e più attenta gestione dell’area comunale.

Poi è stata data la parola ai cittadini, i quali hanno lamentato principalmente la carenza di segnaletica, toponomastica, marciapiedi o strade comunali decenti, con conseguenti rischi per la vita quotidiana della gente del luogo. Due abitanti di Zafferia hanno fatto presente alcune criticità dell’area: le molteplici buche stradali, gli insufficienti collegamenti pubblici, la scarsa presenza di operatori ecologici e l’isolamento frequente dovuto all’ingrossamento del torrente durante le piogge invernali. Ci si è altresì lamentati dell’assenza di parcheggi, piste ciclabili e spazi verdi per bambini.

In relazione al sovraffollamento scolastico sono intervenuti anche due Dirigenti Scolastici, i quali hanno palesato la carenza di sedi scolastiche in loco e l’uguale scarsità di strade adiacenti alle scuole, bloccate puntualmente dal traffico in prossimità degli orari di entrata ed uscita degli alunni dalle scuole.

img_8418Il vicepresidente della 2^ Circoscrizione Giampiero Terranova ha sottolineato l’importanza dei villaggi comunali, spesso trascurati, la necessità di un maggior numero di operatori ecologici, di interventi tempestivi in caso di malfunzionamento e di maggiori controlli sul territorio, specialmente in prossimità delle zone isolate.

É poi stato il turno del Sindaco De Luca che durante il suo intervento ha riferito che: «il sistema ora si è avviato, le gare d’appalto per arrivare all’obiettivo sono state ormai quasi tutte definite. Io ho dato un ordine ben preciso: da giugno devono scomparire i cassonetti, da maggio si cambia sistema perché io voglio avere nomi e cognomi di chi è responsabile di Zafferia piuttosto che di Pezzolo, ecc. Perché in questo momento sono tutti responsabili e nessuno è responsabile. Ma era il sistema che avevamo ereditato. Abbiamo fatto tutto quello che non si era fatto per anni: quindi abbiamo rimodernato un sistema, abbiamo dato degli obiettivi».

img_8462Ha poi proseguito: «Noi dobbiamo dare cinquecento immobili l’anno. Abbiamo preso questo impegno e lo dobbiamo mantenere, con i nostri mezzi e le nostre forze, dato che la dichiarazione di stato di emergenza ce l’hanno voluta negare, ma andiamo avanti. Se in ventotto anni hanno assegnato cinquecento immobili, noi in un anno ne assegniamo cinquecento, credo che già il cambio di passo si veda. E questo significa anche liberare questi contesti che mettono in ginocchio una città. Noi perché abbiamo voluto preteso il passaggio delle aree? Perché se l’istituto IACP non ha da investire e noi abbiamo il rione Taormina in quelle condizioni che è una vergogna… ma io lo prendo e lo valorizzo. Eccome come si deve fare ed è quello che noi stiamo facendo».

20190329_200430Il sindaco ha inoltre assicurato che verranno attivati degli scuolabus per collegare i bambini dei villaggi, venendo incontro ai genitori. Ha posto enfasi sul progetto di incremento dell’ordine pubblico, citando ad esempio la zona case gialle ove il buio incita a delinquere, asserendo che tutto ciò deve terminare al più presto. Hanno fatto seguito le parole del vicesindaco Mondello: «Il sindaco mi ha promesso che a partire dal mese di aprile mi farà avere circa cinque milioni di euro che saranno sufficienti all’elemento cardine, quella che è la manutenzione di 940 km che il territorio comunale ha di strada».

img_8440Sulla questione scuola Mondello ha ammesso di effettuare personalmente controlli nelle sedi scolastiche durante i lavori di manutenzione, in quanto tiene molto alla sicurezza dei ragazzi. Sulla tematica infrastrutture ha affermato che si stanno occupando del progetto della Via Marina, che prevede il completamento e la prosecuzione di via Don Blasco anche per connettere i due porti della città. Per quanto riguarda la questione posta da un cittadino sulla strada provinciale 40, sebbene si tratti di un’area di competenza non comunalecercheranno di intervenire ugualmente,così come avvienein caso di emergenza, ma ci sono regole precise da seguire.

20190329_210542L’assessore Dafne Musolino ha risposto alla critica sulla pulizia stradale, affermando che certe mancanze sono dovute alla presenza di soltanto sessanta operatori ecologici addetti allo spazzamento per ben centosettantacinque zone. Ha affermatola prolungata totale assenza di organizzazione nel settore, fattore inammissibile per un’azienda con un contratto di servizio del valore di 46 milioni di euro. La nuova gestione di MessinaServizi sta cercando di fornire un’organizzazione di tipo industriale: sono stati varati il piano finanziario e la pianta organica, nonché stabilita l’esatta organizzazione di funzioni e servizi nell’ottica della futura raccolta differenziata. Inoltre, Musolino ha manifestato la volontà di valorizzare le risorse culturali del luogo e di essere ben disposta ad accogliere la richiesta di un presidio fisso di vigili atto a contrastare la sosta selvaggia.

20190329_215127È poi intervenuta l’assessore Carlotta Previti che ha enfatizzato l’utilità della relazione circoscrizionale fornita loro: «Grazie al quartiere e a questa analisi del territorio perché dà e fa una foto di quelle che sono non solo delle criticità ma anche delle opportunità, perché io qui vedo segni di immobili che possono fungere da attrattori culturali importanti, che devono essere legati da un filo conduttore per la valorizzazione turistica dell’area».

Ha poi proseguito indicando il progetto di sistemazione dei torrenti, con il finanziamento di attività di pulizia straordinaria ed operazioni di scerbatura, rispondendo così alla precedente richiesta degli abitanti di Zafferia.

20190329_220133L’assessore Alessandra Calafiore ha affermato di voler utilizzare in maniera più funzionale le strutture che sono a disposizione della città e di voler impegnare maggiormente i giovani coinvolgendoliin attività sportive.

Ha fatto seguito l’intervento dell’assessore Massimiliano Minutoli che ha espresso, tra l’altro, l’attenzione manifestata contro l’erosione costiera che ha interessato la spiaggia di Contesse, coinvolgendo sulla questione direttamente il commissario di Governo. Giuseppe Campagna, presidente dell’ATM, ha poi parlato della discrepanza di servizi di collegamento tra la zona centrale e le aree periferiche, elemento che richiede una riorganizzazione per un servizio più equo.

img_8414Tra gli ulteriori interventi va citato quello di Pippo Lombardo, presidente di MessinaServizi, il quale ha espresso la volontà di operare al servizio dei cittadini che tengono realmente alla città dello Stretto: «É importante che il senso civico ci accompagni anche nei nostri sforzi che mettiamo in campo tutti i giorni per dare finalmente decoro alla nostra città».

Dunque un pomeriggio all’insegna del confronto, da parte dell’attuale Giunta comunale ricca di progetti per la città. Restiamo in attesa dei cambiamenti a venire.

Cristina Trimarchi

 Video integrale. Link:  https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10216612868585433&id=1571270196

Galleria foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro − 1 =