Dopo l’atto di indirizzo previsto nella deliberazione della Giunta Comunale n. 94 del 13 febbraio 2012 e della deliberazione del Commissario Straordinario n. 846 del 25 ottobre 2012, adottata con i poteri delle Giunta Comunale, i Centri Servizio Circoscrizionali di Bordonaro, Briga Marina, Castanea e Rodia cesseranno la loro attività a decorrere dal 30 novembre. L’iniziativa si è resa necessaria per ridurre le spese di gestione stante la necessita di adottare misure per il contenimento della spesa e la perdurante carenza di personale, individuando le sedi con minore afflusso di utenza e conseguenti minori carichi di lavoro, con contestuale assegnazione del personale alle sedi carenti di personale in circoscrizioni ad alta densità abitativa. Gli utenti di Briga Marina, da dicembre, potranno rivolgersi alla sede della I Circoscrizione, in Tremestieri S.S.114 bivio Larderia – palazzo Presti, dove, tra l’altro, si rilascia anche la carta d’identità. Gli utenti di Bordonaro potranno rivolgersi alla sede della III Circoscrizione, sita in Camaro, svincolo Autostradale Messina Centro, quelli di Castanea e Rodia potranno rivolgersi alla sede della VI Circoscrizione, via Consolare Pompea n. 1853 – Ganzirri, per il rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile, per le autenticazioni di sottoscrizioni e copie e per le segnalazioni. All’Ufficio staccato di via Lago Grande, dove si effettua anche il rilascio delle carte d’identità, si recheranno coloro che devono dichiarare un cambio di abitazione o il trasferimento di residenza. Preso i Centri Servizio in chiusura, si effettuava il rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile, le procedure di cambio abitazione e di trasferimento di residenza da altro Comune, autenticazioni di sottoscrizioni e copie. Proprio questi servizi nell’anno 2012 hanno subito profonde modificazioni da parte del legislatore volte a semplificare la vita al cittadino. Segna un cambiamento epocale la norma che, entrata in vigore il 1° gennaio 2012 (L.n.183/2011), sancisce il divieto per gli uffici pubblici di richiedere e rilasciare certificati da esibire alle pubbliche amministrazioni nonché ai gestori di pubblici servizi (Enel, Telecom, ecc.). Pertanto, nessun ufficio pubblico o gestore di servizi pubblici potrà chiedere al cittadino di recarsi negli uffici all’anagrafe e dello stato civile per il rilascio di certificati , ma esclusivamente di produrre autocertificazioni. Le autenticazioni delle copie e delle sottoscrizioni sono ormai state sostituite dalla produzione del documento di riconoscimento del sottoscrittore e della dichiarazione di autenticità da parte di chi produce la copia. Dal 9 maggio è poi entrata in vigore la legge n. 35 del 4 aprile 2012, che ha introdotto il “cambio di residenza in tempo reale”, i cittadini possono presentare le dichiarazioni anagrafiche di cambio di residenza e di abitazione non più solo allo sportello ma anche per raccomandata, per fax e per via telematica. I siti dei Comuni contengono la relativa modulistica e le relative informazioni. Proprio in questi giorni sulle reti televisive nazionali si volge una campagna di comunicazione su questa importante semplificazione amministrativa. Il Dipartimento Demografico svolge infine un servizio a domicilio a favore di coloro che sono impossibilitati, per comprovata infermità a recarsi personalmente presso gli uffici comunali per autenticazioni, rilascio carte d’identità, libretti di pensione, certificati, deleghe, ecc., con tempi d’attesa minimi. I numeri telefonici per contattare l’ufficio sono 090 7722238 – 090 7722546

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + = 12