Ancora una volta (abbiamo ormai perso il conto), il Sindaco di Bovalino (Rc), Vincenzo Maesano, ha postato sulla propria pagina facebok le foto relative alle operazioni di pulizia e sgombro di alcune vie invase dai rifiuti. Si tratta di strade divenute nel frattempo vere e proprie discariche a cielo aperto, vie che trovandosi nel centro del paese inquinano e deturpano l’ambiente circostante costringendo gli abitanti del posto a convivere con una situazione di degrado che, logicamente, esaspera anche gli animi.

Egoismo, ignoranza, maleducazione ed inciviltà sono la norma esistenziale di questi incivili che incuranti dei sistemi di sorveglianza e delle continue minacce di provvedimenti sanzionatori sversano di continuo e senza alcun timore, sul territorio comunale,  rifiuti di ogni genere. Purtroppo per questi soggetti il bene comune, la pulizia, l’ambiente ed il decoro urbano non sono dei valori cui doversi ispirare, il loro credo è quello di agire nel torbido con l’unico obiettivo di creare problemi all’intera comunità, compreso chi ha il compito di amministrare. Questi delinquenti ambientali…e seriali aggiungiamo noi,  si combattono soltanto con la “tolleranza zero”, ed è con il rafforzamento dell’uso di quest’arma che l’amministrazione intende porre fine a questo scempio.

Questo concetto, il Sindaco Maesano  lo ha detto e ribadito più volte, di seguito riportiamo l’ultimo suo sfogo pubblicato sulla sua personale pagina facebok: “Come anticipato abbiamo effettuato l’ennesima pulizia del territorio! Abbiamo ripulito contrada Porticato (liceo), via G. Moscatello, via degli Ulivi e infine via sarullina. Lo sgomento, l’amarezza e lo sdegno davanti a tanta inciviltà mi ha profondamente colpito, ma non sconfortato! Mai e poi mai mi farò, unitamente alla mia Amministrazione, scoraggiare! Andremo avanti sempre a testa alta affrontando i problemi per garantire a Bovalino e ai suoi cittadini onesti e civili un paese migliore. Vi chiedo, cari concittadini, di starci ancora di più vicini perché solo insieme potremo superare anche questa difficoltà. #noiandiamoavanti  #bovalinoguardaavanti #ladovetesmettere Moltissimi i commenti positivi e favorevoli agli sforzi fatti dagli amministratori al quale si chiede, soprattutto, di non demordere nella lotta a questi vandali.

 E se il Comune cerca di fare la sua parte, com’è giusto che sia,  è pur vero che anche i cittadini devono cominciare a diventare uno strumento attivo al servizio della collettività, e per farlo devono imparare a vestirsi anche da controllore se necessario…denunciando! Solo così si può sperare di salvaguardare l’integrità ed il benessere del territorio, un sacrificio necessario ed utile  al fine di poterci finalmente  considerare una società civile nel qual far vivere e crescere le future generazioni.

Pasquale Rosaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 + due =