Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e il direttore generale del Dipartimento turismo Raffaele Rio hanno illustrato nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso l’aula commissioni di Palazzo Campanella a Reggio Calabria alcune iniziative per attrarre nuovi flussi turistici in Calabria e, in particolare, il bando rivolto alle compagnie aeree nazionali ed estere per avviare nuovi voli sugli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone. L’impatto stimato per il triennio 2013-2015 si aggira complessivamente su 1,8 milioni di presenze.

In questa prima fase la copertura finanziaria prevista è di 1,7 milioni di euro. L’importo della singola proposta progettuale che sarà presentata a seguito di formale invito a partecipare non potrà essere superiore a 180 mila euro per singola tratta aerea ed è riferito ai nuovi voli provenienti dai mercati individuati verso il sistema aeroportuale calabrese.

“Si tratta di incentivi – ha dichiarato il Presidente Scopelliti – che consentiranno di avere maggiore attenzione verso i nostri aeroporti. Abbiamo, infatti, la necessità di disegnare nuovi percorsi per gli scali di Reggio e Crotone e scongiurare così il rischio chiusura connesso alla riorganizzazione del sistema aeroportuale italiano voluto dal Ministro Passera. Escludendo Lamezia che gode di un proprio appeal, di strutture adeguate e di un management di qualità, Reggio e Crotone devono superare alcuni ritardi per essere concretamente competitivi ed attraenti. Ci siamo, quindi, posti il problema di come riuscire ad incentivare nel nostro territorio la presenza di nuove compagnie e nuovi flussi di traffico.

Attraverso uno studio abbiamo individuato una serie di mercati target su cui puntare e valutato la disponibilità di alcune compagnie aeree. Mettiamo in campo strategie che ci consentiranno di ampliare il bacino di presenze turistiche nella nostra regione. Sappiamo già che c’è un grande interesse per le nostre offerte, abbiamo risposte importanti dalla Russia e da Israele, oltre che dai mercati tradizionali come la Germania. Su Lamezia spero di chiudere nelle prossime settimane un accordo per un volo con New York.

Attendiamo, inoltre, la riprogrammazione dei fondi comunitari – ha sostenuto ancora Scopelliti – per mettere in campo altri 20 milioni di euro per contrattualizzare nuove compagnie aeree. Saranno risorse che serviranno a potenziare le nostre strutture aeroportuali, ad aiutare soprattutto quelle più deficitarie e sulle quali è indispensabile investire. Nel frattempo agiamo per rendere concreta quella filosofia che ci ha guidato fino ad oggi, ovvero rafforzare il turismo in Calabria. Stringere accordi con compagnie aeree per generare nuove presenze e dare stimolo all’economia”.

Il crono programma prevede 4 fasi attuative. La manifestazione d’interesse scade il prossimo 12 gennaio, nei quaranta giorni successivi saranno valutate le domande

pervenute e sarà trasmesso il capitolato di gara ai soggetti ammessi. Si procederà poi alla presentazione, entro 30 giorni, dei progetti esecutivi dei soggetti ammessi. Infine, la valutazione e la graduatoria dei progetti finanziati, ciascuno dei quali riceverà un contributo di 180 mila euro.

“Il bando non servirà soltanto – ha dichiarato il direttore generale del Dipartimento turismo Raffaele Rio – ad incentivare l’interesse delle compagnie aeree è volto a favorire il rafforzamento dell’immagine e la promozione nazionale ed internazionale dell’offerta turistica calabrese nei mercati target individuati dal Piano strategico di marketing turistico 2011- 2013 che hanno potenzialità per far crescere qualitativamente e quantitativamente il settore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 4 = sei