Sokolov 14 gennaio 2010 – (Foto: scaricata da internet) – Il pianista russo Grigory Sokolov, considerato uno dei cinque più grandi del nostro tempo con Martah Argherich, Radu Lupu, Maurizio Pollini e Kristian Zimmerman, si esibirà sabato al Politeama nel recital “Le note incantate”. “Lo inseguivamo da quattro anni – sottolinea il direttore artistico Mario Foglietti – da quando, cioè, l’ho sentito suonare a La Coruna, in Spagna, in compagnia di Domenico Codispoti. Sokolov mi ha letteralmente stregato. Dopo Zimmermann il Politeama, nel giro di pochi anni, si è assicurato un altro dei componenti del “club dei cinque”». Il repertorio di Grigory Sokolov e’ particolarmente ampio e va da Bach a Beethoven, da Brahms a Chopin, da Schubert a Scriabin, da Prokofiev a Rachmaninov e Tchaikovksy. Al Politeama – unica tappa al Sud Italia – il maestro suonerà un programma ideato in esclusiva. I suoi recital ricevono ovunque trionfali accoglienze. La critica esalta la serietà e la profondità del suo pensiero musicale unitamente all’originalità interpretativa e all’infinito dominio tecnico. «Perdere un suo ascolto – ha scritto un autorevole critico – significa privarsi di qualcosa di ormai molto raro nel panorama concertistico mondiale». Nato a Leningrado, Grigory Sokolov ha intrapreso gli studi musicali all’età di cinque anni e a sedici, ancora studente, ha raggiunto fama mondiale vin cendo il primo premio al Con corso Tchaikovsky di Mosca.(g.l.r.)

Gazzetta del Sud del 14.1.2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


3 + nove =