SAM_88144290 kg di vetro, plastica, alluminio e acciaio: è questo il bottino raccolto dal CE.S.R.A.M. di Guardavalle insieme all’Amministrazione Comunale e la ditta Ecologia e Servizi di Condito Cecilia di Girifalco. Può dirsi senz’altro positivo il bilancio della prima esperienza di raccolta differenziata in piazza a Guardavalle. La raccolta è stata anche favorita dalle belle giornate e dalle postazioni centrali su viale Europa a Guardavalle Marina e in piazza mercato vicino al Municipio a Guardavalle Superiore. I punti di raccolta sono stati raggiunti da molti cittadini sin dalle prime ore della mattinata di sabato 26 ottobre.

SAM_8830 Molta curiosità per lo spiegamento di mezzi ed il gazebo informativo presso cui i volontari del Centro studi Ricerca Ambiente Marino e gli operatori della ditta Ecologia e Servizi di Condito Cecilia di Giarifalco, hanno provveduto a raccogliere il materiale da riciclare e a dare informazioni su come fare una corretta raccolta differenziata.

Il clima estivo ha reso ancor più emozionante l’iniziativa, caratterizzata da sprazzi di gioco, da tanti sorrisi e da momenti di vera sensibilizzazione. L’evento dedicato al riciclo e alla raccolta differenziata ,svoltasi sabato 26 e domenica 27 ottobre, si è rilevato un grande successo, in un clima di amicizia e di felicità.

SAM_8770L’affluenza di cosi tante persone ,in qualità di famiglie, associazioni e singoli cittadini ha contribuito in modo efficace allo scopo prefisso, svolgendo un ottimo lavoro, con il risultato della raccolta di quattro tonnellate di rifiuti. Tutto ciò fa comprendere che l’ecologia, il rispetto della natura e la raccolta differenziata è un bene prezioso per tutti, che va valorizzato e rispettato in tutti i suoi aspetti.

Questo è quello che ci riferisce la dottoressa Maria Assunta Menniti presidente del CE.S.R.A.M di Guardavalle. Daremo il massimo per contribuire alla sensibilizzazione circa la differenziazione dei rifiuti. Dello stesso parere anche l’infermiere professionale Giovanni Montepaone, volontario del CE.S.R.A.M.,  ideatore e organizzatore dell’evento: “Vedere cosi tanta gente partecipare con gioia e con determinazione è per noi uno stimolo importante per proseguire il nostro impegno per l’ambiente.

SAM_8775Un tema che abbiamo a cuore da molto tempo e che vorremmo oggetto di un senso di riscatto civico”. Soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa e per la risposta della cittadinanza è stata espressa dall’Assessore all’ambiente Raffaele Campagna, sempre vicino alle manifestazioni di sensibilizzazione su tematiche ecologistiche, che ha sottolineato come l’iniziativa faccia parte di un più ampio programma di miglioramento dell’efficacia e dell’ efficienza del servizio di raccolta e riciclaggio di “rifiuti” che possono ritornare ad essere con pochi sforzi importanti materie prime.

Occorrono 70 lattine di alluminio per fare una padella. Da 800 lattine si ricava una bicicletta. Con 37 si produce una caffettiera. Riciclando una lattina si risparmia l’energia necessaria per tenere accesa una TV da 14 pollici. Riciclare l’alluminio consente di risparmiare il 95% dell’energia necessaria per produrlo da minerale, ci dice Montepaone. L’alluminio, il vetro e il Pet sono delle materie che si possono riciclare al 100% e all’infinito. Il Pet può trasformarsi anche in altro materiale.

Qualche esempio: da 5 bottiglie in pet si ottiene un bikini, da 20 una coperta, da 27 una felpa. Per l’acciaio continua Montepaone, riciclando 100/200 tappi corona circa puoi ottenere una chiave inglese – 300/350 fusti circa puoi ottenere la scocca di una Fiat 500 – 1000/1500 scatolette di tonno circa puoi ottenere il telaio di una bicicletta.

SAM_8775Un ringraziamento particolare va alla ditta di Domenico Garzaniti junior che ha utilizzato i propri mezzi gratuitamente per l’ottima riuscita dell’evento.

La signora Susy Bressi a raccolto più rifiuti, ben 293.3 kg assicurandosi il primo posto.

La medesima verrà premiata con un attestato di merito ed un regalo offerto dal CE.S.R.A.M Guardavalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = quattro