Gaudioso Mercuri e mons. Bux vescovoDomenica 11 luglio, nella solennità di San Benedetto da Norcia, Abate, patrono d’Europa, nella Chiesa di sant’Antonio di Padova, presso Bosco di Rosarno, alle ore diciotto, il vescovo di Oppido-Palmi, l’amato monsignor Luciano Bux, conferirà il ministero dell’accolitato al giovane seminarista Gaudioso Mercuri, originario di Cinquefrondi, nella piana di Gioia Tauro. L’accolitato è uno dei ministeri “ordinati” che viene conferito a coloro che si preparano per ricevere l’ordine del diaconato, tappa fondamentale per la successiva consacrazione sacerdotale. Il ministero dell’accolitato ha come punto di riferimento l’altare e quindi l’aiuto nell’amministrazione del Sacramento del Corpo e del Sangue di Cristo e di conseguenza della carità. Monsignor Luciano Bux, domenica pomeriggio, elencherà anche i compiti principali del novello Accolito: «L’ufficio liturgico dell’accolito è di aiutare il presbitero e il diacono nelle azioni liturgiche; di distribuire o di esporre, come ministro straordinario, l’eucaristia. Di conseguenza deve curare con impegno il servizio all’altare e farsi educatore di chiunque nella comunità presta il suo servizio nelle azioni liturgiche . Anche nel caso dell’accolito è importante la relazione tra dimensione celebrativa (servizio nelle azioni liturgiche) e vita (attenzione verso i sofferenti nell’animazione caritativa). Poiché all’accolito è affidata la promozione della liturgia all’interno della comunità, egli assume un ruolo di coordinamento e di sintesi nei confronti degli altri servizi liturgici che nelle celebrazioni vengono espletati». Tutta la santa Chiesa di Dio che è in Oppido-Palmi si sta preparando ad accompagnare il giovane seminarista del Pontificio Seminario Regionale “San Pio X” , Gaudioso, con il sostegno della preghiera a questa importante tappa per raggiungere la preziosa meta del Suo Sacerdozio .

Elia Fiorenza