caulonia logoAlla scuola elementare e materna di Focà di Caulonia, borgata di 500 anime nella vallata dell’Allaro, manca tutto! Difettano «carta igienica, acqua calda, colori e tutto il materiale didattico» per il cui acquisto, non di rado, «si farebbero carico, per non far mancare nulla ai bambini, le stesse insegnanti».

A denunciarlo al primo cittadino e all’assessore al ramo, con una missiva, è un genitore. E le carenze nel plesso non si limiterebbero alla sola assenza «di alcune necessità di primaria importanza». Ci sarebbero anche «infiltrazioni d’acqua piovana attraverso il tetto»; e gli ambienti adibiti all’insegnamento e alla ricreazione «meriterebbero d’essere imbiancati».Tutte insufficienze che portano il firmatario a domandarsi «a cosa servono gli incontri per cercare di mantenere le scuole aperte» e a chiedere destinatari della missiva di adoperarsi per la «risoluzione, al più presto, di questi problemi».

Gazzetta del Sud

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 + nove =