pittaL’assessore Roberto Talarico in occasione della Notte Piccante chiede una seduta del consiglio comunale in dialetto e lunedì il presidente Franco Passafaro ne parlerà ai capigruppo per stilare una scaletta. Intanto si prevede che Catanzaro avrà ancora una volta uno spazio nel prestigioso “Guinness” dei primati, la raccolta che certifica le prodezze e i record raggiunti in ogni campo. Per il secondo anno consecutivo, in occasione dell’evento più atteso dell’anno in città (confermatissima la data di sabato 25 settembre), si cercherà di battere un record cui nessuno aveva mai pensato prima. Se lo scorso anno una lunga treccia di rossi peperoncini aveva doppiato la lunghezza del viadotto Bisantis per un totale di 300 metri, quest’anno nel “Guinness” Catanzaro ci andrà realizzando la “pitta” più grande mai sfornata. Piazza Prefettura, a partire dalle 20, accoglierà l’enorme “pitta” dal diametro di ben 60 metri. La sua riconoscibilissima forma circolare, così, occuperà buona parte della piazza: riempita da morzello fumante e accompagnata dal vino, sarà distribuita gratuitamente tra tutti coloro che vorranno essere testimoni di questa vera e propria impresa.(g.l.r.)

Gazzetta del Sud del 4.9.2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 − tre =