vr09jMessinaSud riceve e pubblica – I 55.000 visitatori della kermesse scaligera hanno apprezzato anche quest’anno le proposte modellistiche e culturali del sodalizio peloritano. Anche quest’anno l’Associazione Ferrovie Siciliane di Messina (sito internet http://www.a-f-s.it) è stata invitata a partecipare alla più grande esposizione italiana (e la seconda in Europa) dedicata al modellismo in tutte le sue forme: aereo, automobilistico, ferroviario, navale e statico. Il successo dello scorso anno è stato bissato grazie alla varietà ed all’originalità, della proposta modellistica – sempre abbinata ad approfondimenti culturali ed etno-antropologici – del sodalizio peloritano guidato da Roberto Copia. Negli oltre 30 metri quadri dello spazio espositivo a disposizione dell’AFS, i visitatori accorsi da tutt’Italia (e non solo !) hanno ammirato molte delle realizzazioni già presentate in occasione della manifestazione “Trenini al Forte”, tenutasi nello scorso mese di dicembre presso il Forte Ogliastri, tanto apprezzata dalla cittadinanza. Molto apprezzato lo splendido plastico modulare operativo della stazione di Camaro (linea di valico dei Peloritani — fino al 2001) opera di Salvatore Scarcella, incantevoli le perfette riproduzioni in scala dei traghetti Villa, Cariddi e Secondo Aspromonte realizzate da Vincenzo Annuario, Roberto Pagano e Gaetano Aliffi. Numerose anche le fotografie proposte in abbinamento ai modelli ed ai plastici presentati, ed i pannelli storico-documentali illustrativi di caratteristiche e dettagli dei modelli presentati nonché della storia e delle curiosità “reali” dei mezzi di trasporto e dei luoghi modellisticamente riprodotti . A complemento di tutto il materiale navale e ferroviario, un grandissimo richiamo è stato offerto dalla splendida riproduzione “in piccolo” – realizzata da Francesco Verboso – di un’imbarcazione del tipo “moto-passerella” utilizzata per la pesca del pesce spada nelle acque dello Stretto di Messina.

vr09th

vr09j

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 9 = diciotto