meteo23Si prospetta una giornata critica Una nuova perturbazione d’origine Atlantica sta interessando il cuore del Mediterraneo, provocando intensi fenomeni di maltempo su gran parte

della Sicilia e in Calabria meridionale Nuova ondata di maltempo, e nello Stretto è subito allerta: è arrivata una nuova perturbazione che nelle prossime ore determinerà piogge molto violente soprattutto nei versanti meridionali dello Stretto, quelli jonici che sono esposti ai venti sud/orientali. La giornata odierna, venerdì 15 gennaio 2010, assumerà connotati di criticità nel pomeriggio/sera, quando le violente piogge torrenziali potranno provocare frane, smottamenti e allagamenti. Forti temporali risaliranno, già dalla mattinata, la Sicilia sud/orientale e nel pomeriggio i fenomeni si concentreranno anche nello Stretto. I venti saranno forti, sud/orientali, e il mare sarà agitato con mareggiate localmente intense tra Messina e Catania in Sicilia, e nel Reggino Jonico in Calabria meridionale. Pioverà molto nelle dorsali orientali dei Peloritani e dell’Etna, con neve al di sopra dei 1.200/1.300 metri. Sull’Etna e nei versanti orientali dell’Aspromonte cadrà tantissima neve, addirittura ‘metrate’ alle alte quote: si tratterà di un peggioramento prettamente invernale tanto che in città, durante le precipitazioni, le temperature non supereranno mai i +10°C nonostante i forti venti di scirocco. A Messina difficilmente cadranno più di 20mm di pioggia, ma potrebbero caderne quasi il doppio a Reggio Calabria e il triplo o ancora di più nell’area di Taormina e in tutte quelle zone collinari esposte direttamente a sud/est. Ci aspettano ore con condizioni del tempo particolarmente avverse: freddo, piogge torrenziali, forti temporali, mareggiate e neve sui rilievi. Tutto molto intenso e violento, ma veloce. Già da domani, sabato 16 gennaio, cambierà tutto: il cielo rimarrà molto nuvoloso o coperto ma non avremo più precipitazioni, i venti saranno ancora tesi, ma settentrionali, e le temperature rimarranno basse, in linea con le medie del periodo. Domenica 17, poi, farà ancora più freddo specie al mattino, ma in serata potrà tornare il maltempo con qualche piovasco nelle zone Tirreniche. Freddo anche nei primi giorni della prossima settimana, sempre con cielo coperto, venti settentrionali e temperature in linea con le medie del periodo. L’inverno è servito.

Tempostretto.it – Peppe Caridi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 5 = uno