Lo scopo del corso sara’ di coinvolgere il pubblico femminile nell’apprendimento dell’Autodifesa. Si terrà domenica 22 aprile 2012 dalle ore 9.00 alle 12.00 presso la Palestra “Iron Club” , SS. 114 Pistunina, il primo Stage di Antiaggressione Femminile. Lo Stage sarà diretto con competenza e professionalità dall’esperto Maestro Eliseo Scarcella. Tra le presenze di maggior rilievo quello della Dr.ssa Angela Maria Viscuso, Presidente Nazionale dell’Associazione “A.N.G.E.L.I. antiviolenza”, che interverrà raccomandando preziosi consigli e spiegando inoltre il suo approccio con il self defence metodo Krav Maga, che rappresenta per le donne uno degli strumenti a disposizione per affrontare problemi sempre più attuali come lo Stalking o tentativo di stupro. “Il Krav Maga (difesa personale) – spiega Eliseo Scarcella – è un sistema di tecniche di combattimento e sopravvivenza nato in Israele nella prima metà del XX secolo grazie ad un ufficiale dell’esercito, esperto in tecniche di lotta occidentali, Imi Lichtenfeld. La parola Krav Maga, significa letteralmente “combattimento con contatto”. Un sistema di difesa e attacco efficace e rapido da apprendere.” Sarà presente, alla manifestazione, anche l’Avvocato Carmen Currò , Presidente dell’Associazione Centro Donne Anti Violenza , Onlus operante nella città di Messina sin dal 1989 con l’obiettivo di far emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare la violenza fisica e psichica e lo stupro.

Nel corso dell’incontro saranno trattati i seguenti argomenti:
• Difesa da tentativo di stupro
• Difesa da tentativo di rapina
• Difesa contro più aggressori
• Studio di atteggiamenti preventivi atti a scoraggiare l’aggressore
• Aumento dell’autostima e miglioramento del self-control
• Uso di armi improprie
• Psicologia dell’aggressore e dell’aggredito.

“Il fine di questo Primo Stage di autodifesa – afferma il Maestro Scarcella – sarà quello di far acquisire all’allieva alcune tecniche di autodifesa, non solo fisica ma anche psicologica. Il Krav Maga risponde a criteri quali l’efficacia e la rapidità con cui si arriva al risultato desiderato, che è la neutralizzazione dell’avversario e a differenza delle arti marziali che ritualizzano i gesti, è un sistema di combattimento pragmatico. Ogni gesto è essenziale, ogni colpo diretto verso un punto sensibile. In ogni caso – conclude – i nostri insegnamenti puntano, per quanto possibile, alla prevenzione”. L’ingresso è libero.

Fonte: Tempostretto.it – Tito Lanciano

——————————————————————————————–

Nel video  Tito Lanciano intervista il Maestro di Arti Marziali Eliseo Scarcella.