E’ quanto afferma il consigliere della seconda circoscrizione, Giampiero Terranova, che dichiara che nella zona non è stato effettuato alcun intervento di pulizia: “Ci rendiamo conto della situazione particolare che sta attraversando il nostro Comune ma gli abitanti della contrada di Chiesa Vecchia chi li deve liberare dalla montagna di rifiuti?”

La contrada Chiesa Vecchia di Zafferia è colma di rifiuti. La spazzatura invade la strada, anche transitare è divenuto difficile. Cresce l’immondizia e nessun intervento è stato effettuato. La denuncia arriva dal consigliere della seconda circoscrizione Gianpiero Terranova che spiega che era stato annunciato che entro il lunedì appena trascorso la raccolta sarebbe stata effettuata e il rischio igienico-sanitario scongiurato. Non è stato così.

E proprio lunedì il commissario di Messinambiente, Di Maria, aveva affermato che grazie agli interventi straordinari la città era stata ripulita e gli interventi erano stati completati. Non è la prima volta che le periferie di Messina denunciano una certa indifferenza nei confronti delle zone non centrali, meno in vista e un po’ dimenticate. Terranova ha chiesto un intervento immediato, ma vista la situazione attuale non si sa né se né quando il problema potrà rientrare.

“A questo punto siamo in piena emergenza igienico sanitaria e grave pericolo per la pubblica incolumità. Ci auguriamo che tutto ritorni alla normalità il più presto possibile, ci rendiamo conto della situazione particolare che sta attraversando il nostro Comune ma gli abitanti della contrada di Chiesa Vecchia chi li deve liberare dalla montagna di rifiuti? – ha concluso il consigliere Terranova”.

Fonte: Tempostretto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = uno