Non ne poteva più dei continui rumori che provenivano dall’abitazione del vicino di casa e che disturbavano il suo sonno. Così stamattina è andato a bussare alla porta del condomino che per tutta risposta lo ha aggredito. Se i rapporti di vicinato non sono buoni, basta un niente per far scoppiare una lite.

E così stamattina a Zafferia quella cominciata come una delle tante discussioni tra condomini è degenerata in una violenta aggressione nella quale ha avuto la peggio il cinquantatreenne vicino di casa che si era lamentato per l’ennesima volta con il dirimpettaio dei continui rumori provenienti la notte dall’appartamento accanto e che disturbavano il suo sonno. Ma il vicino di casa, un quarantenne, gliele ha date di santa ragione fratturandogli il setto nasale e anche una gamba.

E solo grazie all’intervento degli agenti delle volanti la situazione non è degenerata. Trasportato al Policlinico il cinquantatreenne è stato sottoposto a radiografie per accertare l’entità delle lesioni, e quindi sottoposto ad intervento chirurgico. Per il vicino di casa che ha invece aggredito il dirimpettaio è scattata la denuncia a piede libero per lesioni gravi.

Tempostretto.it