E’ ancora il consigliere di quartiere Giampiero Terranova a lamentare il fatto che il comune di Messina non riesce a garantire alcuni servizi essenziali e di ordinaria manutenzione. Oggetto della discussione, stavolta, è la griglia di raccolta acque meteoriche posta tra la Piazza S.Nicolò di Bari e la salita di via San Pietro a Zafferia.

La griglia, precisa il consigliere, è totalmente otturata e non consente di accogliere le acque piovane che scendono abbondanti dalla via San Pietro tutte le volte che avvengono delle precipitazioni.

L’acqua insieme al terriccio si riversa quindi nell’unico piazzale del Villaggio creando disagi alla viabilità veicolare e pedonale e, in ultimo, al decoro della spiazzo stesso, dove peraltro vi è situata la Chiesa.

 

La grata in questione, sostiene Terranova, nonostante i vari solleciti, non è stato posto in essere alcun tipo di intervento da parte dell’amministrazione Comunale.

Non viene effettuata alcuna manutenzione o pulizia dal mese di ottobre del 2008 e numerose sono le volte in cui i detriti riversatisi nella Piazza, sono rimasti li a lungo senza essere rimossi perché il Comune sostiene di non avere soldi da impiegare in questo genere di interventi.

La griglia in questione svolge un ruolo importantissimo nel sistema di raccolta acqua piovana del Villaggio di Zafferia ed è una delle cause che trasforma la strada che collega il piccolo centro abitato alla SS 114 in un fiume in piena tutte le volte che piove creando grave pericolo alla pubblica incolumità.

Tempostretto.it – Tito Lanciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 4 =