Le piogge, sempre più violente, che negli ultimi tempi stanno insistendo sui territori di Messina e provincia, rappresentano per Messina, costruita sulle “ciumare”, un problema di notevole entità. Ancor di più perché nella città dello Stretto, la messa in sicurezza dei torrenti, in alcuni casi unica strada di attraversamento, non sempre viene effettuata a regola d’arte, con tutti i problemi che ciò determina per la cittadinanza. E’ ad esempio il caso dei residenti di contrada Bellinghieri a Zafferai, costretti a vivere in costante pericolo a causa della necessità di dover attraversare il letto del torrente per poter accedere alle proprie abitazioni. A mettere ancora una volta in luce la situazione il Consiglio della 2^ Circoscrizione, che ha inoltre sottolineato l’ alto rischio esistente in particolare per l’impossibilità di accesso alla contrada di eventuali mezzi di soccorso. La situazione assume contorni paradossali se si pensa che solo cento metri circa più a monte del torrente Zafferia esiste un attraversamento stabile del torrente che conduce a terreni privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove − = 5