La notte del 28 ottobre scorso, intorno alle ore 3,30 personale dell’U.P.G.S.P. ha arrestato per furto aggravato M.G. (cl 1985): in particolare, una volante che percorreva il Viale Kennedy ha notato il M.G. mentre usciva attraverso il lunotto posteriore rotto di un’auto parcheggiata nei pressi del Faro Biscari.

I poliziotti lo hanno bloccato, poi hanno perquisito la vettura dello stesso in sosta nelle vicinanze: all’interno sono stati rinvenuti capi di abbigliamento, postepay, carte di credito, una carta di circolazione di un’autovettura, una macchina digitale fotografica, un navigatore satellitare, chiavi di appartamento e numeroso altro materiale.

Il proprietario dell’auto il cui lunotto si presentava infranto ha sporto denuncia e ha riconosciuto come propri, tra gli oggetti rinvenuti, capi di abbigliamento e alcuni documenti.

Successivamente, si è presentata in Questura un’altra vittima di furto su auto, avvenuto poco prima in Viale Africa; costei ha riconosciuto altri indumenti e documenti, subito dopo restituiti.

Su disposizione dell’A.G., il prefato M.G. è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del procedimento per direttissima.

* * *

Nella nottata odierna, sempre personale dell’U.P.G.S.P. ha arrestato il sedicente cittadino tunisino Z.H. (cl 1988) in quanto responsabile di tentata rapina a passante.

In particolare, intorno alle ore 02.30 circa, una Volante è stata inviata in Piazza Bellini a seguito di segnalazione di rapina a passante: sul posto, hanno contattato la vittima che ha riferito del tentativo di violento impossessamento del borsello da parte di uno straniero; alla reazione della vittima medesima, il rapinatore è fuggito in bici, ma è stato di lì a poco arrestato, attesa la descrizione fattane dalla suddetta vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × 1 =