A Villa San Giovanni, i carabinieri hanno arrestato C. A., 36enne di San Roberto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, il provvedimento giunge ad esito di attività d’indagine avviata dal febbraio scorso, quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Villa San Giovanni, nell’ambito di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e contrasto dei reati afferenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, avevano arrestato, nella zona periferica di Campo Calabro, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, due giovani di Arghillà, trovati in possesso di circa 500 grammi di Marijuana.

In quell’occasione, era stato sorpreso dai carabinieri, intento nell’attività di cessione di stupefacente anche l’odierno arrestato, che si diede subito alla fuga, portando così all’avvio da parte dei carabinieri di specifica attività info-investigativa che ha permesso di acquisire nel tempo determinanti elementi probatori per addienire alla sua identificazione e corroborarne la sua correità nell’attività illecita.

Ad esito delle risultanze investigative emerse, il GIP di Reggio Calabria, su richiesta della locale Procura, ha pertanto emesso ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari a carico del 36enne, che è stato ristretto in regime degli arresti domiciliari.