Il Sindaco Nicola D’Agostino, vista la comunicazione del 28/01/2013 inviata dal Servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia con la quale veniva comunicato il ritrovamento di una carcassa di un cane deceduto per avvelenamento e ai fini della salute pubblica, della salvaguardia e dell’incolumità delle persone, degli animali e dell’ambiente , con ordinanza N.7 del 13 marzo 2013, vieta a chiunque di utilizzare in modo improprio, di preparare, miscelare ed abbandonare esche e bocconi avvelenati e contenenti sostanze tossiche o nocive. Vieta altresì la detenzione, l’utilizzo e l’abbandono di qualsiasi alimento preparato in maniera tale da poter causare intossicazione o lesioni al soggetto che lo ingerisce.

 Il Sindaco ordina, inoltre, al SETTORE3 di provvedere alla bonifica dei luoghi interessati dall’avvelenamento mediante apposita attività perlustrativa e di controllo ed alla collocazione di idonea cartellonistica da collocarsi in località Castello e Piazza Terranova e alla Polizia Municipale di Vibo Valentia di intensificare i controlli al fine di prevenire e reprimere tali comportamenti illeciti su tutto il territorio Comunale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + = dieci