tosca relatoriSoddisfatto L’avv. Calvetta: < L’evento Tos.Ca. si è rivelato più che soddisfacente. Lavoreremo sin da subito con i colleghi toscani seguendo la logica del dialogo e del confronto >. Un nutrita platea di esperti ha affollato il Sistema Bibliotecario Vibonese per la giornata di avvio ufficiale del Progetto Gemellaggio Tos.Ca, promosso dalla Divisione IX del MISE e finanziato sul PON GAT. Le Regioni Toscana e Calabria ed i Comuni di Firenze e Vibo Valentia, hanno così avviato significativi tavoli tecnici congiunti, dai quali sono emersi utili spunti, idee progettuali e, soprattutto, sono stati definiti gli impegni futuri da sviluppare.

Il Sistema Bibliotecario Vibonese, che ha accolto oltre 80 esperti provenienti da tutta la Calabria, si è trasformato in una “Agorà” nella quale si è concretizzata quella condivisione, quel dialogo, quel confronto attivo e partecipato tra gli attori protagonisti, base fondante dell’intero progetto. L’incontro, aperto con i saluti istituzionali del Sindaco della città di Vibo Valentia, Nicola D’Agostino, si è rivelato proficuo e produttivo sin dal primo intervento di apertura lavori, affidato all’avv. Bruno Calvetta, Dirigente Generale del Dip.10 “Lavoro, Politiche della Famiglia, Formazione Professionale, Cooperazione e Volontariato” nonché AdG del FSE, completato, poi dalla relazione della dr.ssa Concettina Di Gesu, dirigente Settori Lavoro e Formazione Professionale. A seguire la presentazione delle best practices delle Amministrazioni offerenti, affidate per la Regione Toscana a Gianni Biagi, Dirigente del Settore Formazione e Orientamento ed a Silvia Marconi (utilizzo della piattaforma e-learning, Libretto formativo del Cittadino, Sistema Regionale delle Competenze), mentre Marco Verna, responsabile Inclusione Sociale del Comune di Firenze, ha presentato quelle del Comune di appartenenza (l’integrazione tra i servizi sociali e per il lavoro ed i servizi per l’infanzia). Gli obiettivi di Tos.Ca sono, infine, stati ricordati dalla dr.ssa Claudia Frijia rappresentante del Mise.

Cinque interessanti relazioni, seguite da un secondo momento di confronto diretto , nel corso del quale i tecnici e gli esperti operanti sul territorio provinciale e regionale, hanno condiviso e scambiato idee, partendo proprio dalle best practices precedentemente presentate.

< L’evento Tos.Ca. – ha dichiarato l’avv. Calvetta – si è rivelato più che positivo sin dalla prima giornata di avvio ufficiale, nella corso della quale abbiamo ospitato, a Vibo Valentia, i rappresentanti della Regione Toscana e del Comune di Firenze. Una presentazione delle varie realtà amministrative coinvolte, cui è seguita una seconda fase che considero esser stata molto proficua. Mi riferisco, nello specifico, al momento dedicato al confronto tra i tecnici e dirigenti delle Amministrazioni offerenti, con quelli della Regione Calabria, del Comune di Vibo e dei molti esperti e operatori nel settore sociale, operanti sul territorio. Con i colleghi della Regione Toscana e del Comune di Firenze, oltre a quello di Vibo, ci siamo ripromessi di verificare la possibilità di poter implementare le best practices da loro presentate nelle nostre Amministrazioni e, viceversa, cogliere nell’ambito delle nostre realtà quelle best practices che possono essere esportate e confrontate con la Toscana, Regione che si presta molto al dialogo e al confronto, elementi indispensabili per migliorare le Amministrazioni coinvolte. Dai tavoli tecnici-ha concluso- sono emersi interessanti spunti che permetteranno agli attori protagonisti di proseguire questo confronto e conseguire i risultati che il Mise e noi tutti ci attendiamo>.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove − 2 =