Messina. bonino pulejo centro neurolesiVenerdì 21, dalle ore 9, nel Salone delle Bandiere di palazzo Zanca, si svolgerà il convegno su “Servizi socio-sanitari: nuovi modelli di gestione”, organizzato dall’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo, in collaborazione con la Regione siciliana e l’assessorato alle Politiche Sociali e Salute del Comune. All’iniziativa parteciperanno, il sindaco di Messina, Renato Accorinti, l’assessore comunale ai servizi sociali, Nino Mantineo, il direttore scientifico dell’IRCCS, Dino Bramanti, il direttore generale dell’IRCCS, Vincenzo Barone, il Commissario ASP Messina, Giovanni Migliore. Obiettivo dell’evento è sostenere progetti individuali per le persone disabili al fine di valorizzare e supportare le responsabilità delle famiglie in modo che le persone anziane non autosufficienti possano fruire delle cure direttamente a domicilio grazie all’organizzazione di servizi internalizzati e ottimizzati secondo il modello caregiver, in linea con le politiche di governance dei servizi offerti sin dall’introduzione della legge n. 328/00, finalizzati ad una reintegrazione assistita del paziente all’interno del proprio nucleo familiare, che diviene protagonista attivo del percorso riabilitativo. Tale modello si è sviluppato secondo una modalità in cui l’ente territoriale di riferimento supporta economicamente lo stato di disagio degli anziani non autosufficienti. Esso però, negli ultimi anni, è andato incontro ad una crisi di sostenibilità, che in molti territori ha costretto ad un drastico ridimensionamento del servizio socio-sanitario offerto.

In questo contesto appare sempre più necessario immaginare nuovi modelli di supporto, che consentano la “inclusion” delle fasce più deboli della popolazione anche attraverso nuove forme di finanziamento, in cui interagisca la sfera sociale, la ricerca, l’innovazione gestionale e tecnologica e l’Europa nel senso di opportunità reale per i cittadini attraverso il programma Horizon 2020. A tal fine l’iniziativa si propone di dare luogo ad un dibattito che permetta una sintesi tra gli elementi precedenti e le progettualità sviluppate o in fase di realizzazione dall’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejio, che rappresentano una sperimentazione innovativa nel settore. Il programma prevede, dopo il saluto delle autorità, alle ore 9,30, “Modelli di finanziamento: La sperimentazione pubblico-privato nei servizi socio-sanitari”, tema trattato dall’assessore Mantineo, da Gustavo Barresi, professore associato presso il Dipartimento SEAM, dalla dottoressa Paola Zito, segretaria territoriale UST CISL e dall’avv. Ferdinando Croce, dottore di ricerca in Diritto Amministrativo; modera il direttore generale Barone; alle ore 10,30 “I nuovi percorsi socio-assistenziali: l’esperienza dell’IRCCS Centro neurolesi Bonino Pulejo”, con interventi della dott.ssa Silvia Brunetto, responsabile territoriale INAS CISL e del dott. Santo Mascena, presidente della “Comunità e Servizio”; modera il direttore scientifico Bramanti; alle ore 12 “Smart Cities, Social Innovation e Horizon 2020 – sfide future per i nuovi percorsi”, modera l’avv. Francesco Rizzo, esperto in Social Innovation, interverranno il dott. Francesco Gabbrielli e la dott. ssa Anna Giannetti, membri del Gruppo Europrogettazione Società Italiana di Telemedicina, l’ing. Paolo Carilli, presidente Centro di ricerca elettronica ed informatica CREI, l’ing. Marco Cannemi, responsabile del progetto Innovazione sociale “SMART DONOR” PON Ricerca e competitività 2007/13; a chiusura dei lavori, alle ore 13, l’assessore Mantineo modererà le relazioni della tavola rotonda “Servizi Sociali: quale futuro e quali alternative? Il punto di vista dei lavoratori e dei familiari”, cui prenderanno parte i segretari della Funzione Pubblica, Clara Crocè, CGIL, Giuseppe Calapai, UIL, Calogero Emanuele, CISL, Salvatore Mercadante, segretario provinciale UGL, Giuseppe Caristi, rappresentante Aisla e Arlad Messina, ed Angelo La Via, coordinatore AISM Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 × = otto