Erano in più di 200 gli studenti che ieri affollavano l’aula “Ilia Mechnikoff” della Torre Biologica del Policlinico Universitario di Messina, per partecipare all’attività didattica elettiva coordinata dalla Prof.ssa Vincenza Sofo, incentrata su due patologie neurogenerative di grande impatto sociale: la malattia di Alzheimer e la sclerosi multipla. Complice di tanto successo sicuramente la presenza di due persone di grande competenza scientifica nel campo delle discipline neurologiche e delle patologie neurodegenerative: il prof. Placido Bramanti, Direttore scientifico dell’IRCCS di Messina, e la dr.ssa Silvia Marino, sua preziosa collaboratrice. Ma ad accrescere l’entusiasmo e la partecipazione ha anche contribuito la sapiente ed originale organizzazione dell’evento da parte della prof.ssa Sofo, che ha coinvolto attivamente alcuni fra gli studenti i quali sono intervenuti, in qualità di relatori, nella trattazione di argomenti di notevole complessità. L’interesse dei partecipanti è stato notevole e i rappresentanti dell’IRCCS di Messina si sono dovuti soffermare, più del previsto, per poter rispondere alle tante domande. Un evento che sicuramente va al di là dei crediti formativi, che spesso vengono considerati dagli studenti come dei meri punti da raccogliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− sei = 1