Giovedì mattina 4 novembre, nel giorno dedicato all’Unità nazionale italiana e alle sue Forze Armate, le associazioni culturali “Amici della Calabria” e “Università delle Generazioni” hanno assegnato il Premio-Attestato di “Calabrese Eccellente” ai seguenti cinque personaggi che si sono distinti nella professione, nella cultura e, in particolare, nell’amore verso la Calabria e i suoi valori etici-umanitari:

  • Guerino CAPORALE
  • Reginaldo CAPPARELLI
  • don  Adamo CASTAGNARO
  • Doretta COLOCCIA
  • Rosy EPIFANI

Ed ecco, uno per uno, chi ha ricevuto il riconoscimento per la seconda parte del 2021.

Guerino CAPORALE (ex assessore del Comune di Lanciano ed ex consigliere regionale dell’Abruzzo) ha meritato l’attestato di “Calabrese onorario ed eccellente” per avere organizzato nel 2003 il “Lanciano Day” ovvero il primo raduno proprio nella città di Lanciano di coloro i quali nel mondo hanno cognome Lanciano, con la partecipazione pure di numerose persone provenienti dalla Calabria, con le quali ancora intrattiene saldi rapporti di amicizia.

Dopo 18 anni dall’evento, Caporale continua ancora a fare gli onori di casa ai Lanciano che provengono dai cinque continenti per visitare la città da cui trae origine il loro cognome.

Reginaldo CAPPARELLI è nativo di Altomonte (Cosenza) ma fin da giovane è stato falegname-ebanista nella città di Trani, in Puglia, dove si è fatto onore non soltanto come artigiano ma si è speso sempre nel sociale, specialmente per la categoria e per le nuove generazioni, meritando numerosi premi ed attestati.

 

Da collezionista di tanti e antichi strumenti musicali di alto valore, sta cercando una città per farne un museo.

Adamo CASTAGNARO è un sacerdote che fin dalla sua ordinazione nel 1976 è rimasto fedele alla comunità di Conflenti (CZ) dove è stato protagonista di numerose iniziative che hanno fatto onore a tutta la Calabria, come ad esempio il Premio internazionale della Riconciliazione e il potenziamento di strutture di accoglienza.

 

E’ stato prete vicino alle vittime di mafia e loro familiari, nonché vicario diocesano di Lamezia.

 

Doretta COLOCCIA, campobassana doc, è una delle più note giornaliste molisane, specializzata da 30 anni nelle interviste televisive e cartacee a significativi personaggi non soltanto della sua regione.

Infatti, come aderente all’associazione “Amici della Calabria”, ha dato molto spazio ai calabresi residenti in Molise o pro-venienti pure dall’estero.

Anche per questo ha meritato l’attestato di “Calabrese onoraria ed eccellente”.

 

Rosy EPIFANI, nata a Milano da genitori calabresi, coltiva in modo particolare le sue radici familiari e regio-nali, di cui va orgogliosa, mettendo a frutto i valori etici generazionali cui è rimasta fedele fin dall’infanzia, immettendo nel lavoro quell’umanesimo jonico e meridionale, che ha contribuito a farla diventare manager in una multinazionale in Lombardia, portandola pure ad adottare una bambina sudamericana.

 

Attestati:

pergamena DON ADAMO CASTAGNARO – 04 nov. 2021

pergamena DORETTA COLOCCIA – 04 nov. 2021

pergamena GUERINO CAPORALE – 04 nov. 2021

pergamena REGINALDO CAPPARELLI – 04 nov. 2021

pergamena ROSY EPIFANI – 04 nov. 2021